Advertisement
Lifestyle 2

Fuorisalone, travolti da una miriade di eventi

Claudia Alongi
12 aprile 2013

A Milano siamo nel vivo della Design Week. E, se dalle prime ore del mattino ci si perde tra i Saloni espositivi di Rho Fiera, la sera si fanno le ore piccole al Fuorisalone. Le ultime ore della kermesse hanno riservato non poche sorprese, tra i numerosissimi eventi organizzati nel cuore della città, che si sono accavallati dal tardo pomeriggio in avanti.

In via Montenapoleone, ha fatto furore l’inaugurazione del nuovo concept-store del marchio Pinko che, sul soffitto dell’ambiente principale, ospita “Oculus”, una scatola di luce firmata Steven Scott. Già autore delle boutique di Parigi e Saint Tropez, l’architetto Massimiliano Locatelli ha curato quella di Milano: una stanza dentro l’altra in un percorso segnato da carta da parati Anni 60 e portali di ferro arrugginito.

Sempre in zona “Quadrilatero”, è stata inaugurata anche la mirabolante e completamente rinnovata boutique Missoni. Uno spazio raffinatissimo e dal sapore nuovo grazie alla collaborazione tra Angela MissoniPatricia Urquiola, che hanno dato vita ad un mix di materiali (dalla eco calce al rovere passando per il rame) che rievocano ostentatamente il dna del marchio,  tra geometrie e tessuti in maglia.

Alle Officine Stendhal, intanto, è stato celebrato con un cocktail party su invito: il “Superclover”, un nuovo progetto firmato Michael Young per Lasvit. Una composizione geometrica di lampade Led realizzate in vetro soffiato, in mostra nello spazio di via Stendhal fino al 14 aprile. In mostra anche i lavori firmati Maurizio Galante, Arik Levy, Ross Lovegrove, Nendo, Borek Sipek.

Passeggiando per Corso Vittorio Emanuele, invece, non passano inosservate le vetrine “afrofuturiste” dell’illustratrice londinese Emily Forgot per La Rinascente. Per l’occasione ogni vetrine si trasforma in fumetto multi-mediale da guardare con sei storie scritte dai maestri del genere pulp africano: Jungle Jim.

E, oggi, il Fuori Salone non si ferma, anzi ingrana la prima.
Per chi volesse girovagare per la città ecco qualche “dritta”. In zona Tortona, precisamente al civico 35, vi aspetta l’installazione “The whispering trees“, ideata e curata dalla designer Ilaria Marelli per Tivoli Audio ed Exhibo.  Sette alberi chiacchieroni nel cui tronco è racchiusa una radio per sussurrare messaggi all’orecchio del visitatore.

Sempre in zona, al civico 35, MomoDesign vi accoglierà con uno spazio dedicato alle sue creazioni, alcune esclusivamente limited edition in collaborazione con Yamaha, mentre nel flagship store di San Babila, metterà in mostra tutte le collezioni storiche del marchio.
Come di consueto, vi aspettano i circuiti “Brera”, “Lambrate-Ventura” e, per il secondo anno consecutivo, ilPorta Venezia in Design”, con un percorso in puro stile liberty tra showroom, vernissage e food&wine.

Claudia Alongi


Potrebbe interessarti anche