Advertisement
Beauty

Galateo: le buone maniere da infilare nel beauty case

Giovanna Lovison
22 febbraio 2016

Galateo - Home

Se avete sempre pensato che il galateo riguardasse solamente buone maniere ed istruzioni complicate su come disporre a tavola posate e bicchieri, vi sbagliate di grosso: il bon ton ci dovrebbe guidare passo passo anche nell’applicazione del make up. Quanto spesso vi capita di incrociare donne che portano con inspiegabile disinvoltura rossetto fucsia neon alle otto del mattino o colori che mal di sposano con la carta d’identità? Niente paura, per scongiurare scivoloni basta una buona dose di buonsenso e tenere a mente qualche consiglio.
Le prime variabili da tenere in considerazione, soprattutto dal lunedì al venerdì, sono l’orario della giornata e la nostra routine. Al mattino, molto probabilmente, la nostra destinazione è la scuola, l’università o l’ufficio e la regola generale è una sola: less is more. Sono tantissime, in queste situazioni, le cose da evitare. No a glitter, ciglia finte e smokey eyes pesanti e costruiti: meglio puntare su colori neutri e sfumature leggere (la palette Naked Basics di Urban Decay è un daytime must) o su mascara e sottile riga di eyeliner (perfetta ed amatissima la combo Benefit They’re Real! Mascara ed Eyeliner). Nonostante la follia collettiva per il contouring non accenni a scemare, meglio evitare di impiastricciarsi la faccia con mille striature: con le luci del giorno, soprattutto se non siete delle make up artist, il rischio è quello di sembrare un indiano apache fuggito dalla riserva piuttosto che Kim Kardashian! Una terra soft come la Chocolate Bronzer di Too Faced è più che perfetta. Da evitare senza eccezioni anche artigli affilati e nail art che spesso non sono viste di buon occhio da professori, capi o clienti e che è meglio sostituire con unghie corte e smalti nei colori di stagione. Se non avete ancora visto i nuovissimi Le Vernis La Petite Robe Noir di Guerlain, sappiate che finirete per volerli tutti e sono uno più bon ton dell’altro.
Galateo Prodotti
Se siete amanti dei rossetti più stravaganti e delle tonalità più accese o dark, è meglio tenere certe colorazioni per la sera (o, al massimo, l’aperitivo). Approvati dal galateo gloss o rossetti dalle tinte neutre, dal beige al marrone passando per il rosa o l’attualissimo mauve. Se siete amanti dei gloss amerete gli Instant Light Natural Lip Perfector di Clarins (ora disponibili in due inedite colorazioni limited edition – 07 e 08 – oltre alle classiche sei), mentre nella borsetta delle amanti del rossetto tradizionale non può mancare un must del calibro di Mehr di M.A.C. Cosmetics.
Anche l’età è indubbiamente un fattore di cui tenere conto. Le pelli mature, ad esempio, dovrebbero evitare come la peste fondotinta matte e dalla texture pesante che tolgono luminosità ed invecchiano e appesantiscono l’incarnato. Stessa cosa vale per le polveri perlate o iridescenti che puntano i riflettori su rughe e linee d’espressione: bronzer, blush ed ombretti devono essere opachi o, meglio ancora, in crema. Si sfuma a meraviglia anche con le dita la terra in crema Les Sahariennes di YSL che sembra seta e lo stesso vale per i Diorblush Cheek Stick di Dior che, soprattutto nella tonalità Rosewood, dona a tutte.
Non meno importante è saper scegliere il profumo giusto. Profumi intensi e seducenti possono essere portati solo la sera, dopo le 20, mentre per il giorno è decisamente meglio preferire acque profumate o eau de toilette più delicati. Soprattutto se sarete a contatto con altre persone, il rischio è quello di portare una fragranza troppo invadente o non apprezzata. Weleda ha appena lanciato le nuovissime fragranze Eau Naturelle Parfumée Jardin De Vie: Agrume per le più energiche ed allegre, Grenade per le più femminili e Rose per le più romantiche. Ce n’è per tutti i gusti. Inoltre queste fragranze agiscono su armonia e benessere grazie agli oli essenziali che hanno la capacità di rivitalizzare, armonizzare, rasserenare corpo, mente e spirito, che cosa volere di più?
Quasi dimenticavamo, mai mai e poi mai ritoccare il trucco in pubblico: è d’obbligo ritirarsi nella toilette.


Potrebbe interessarti anche