Fotografia

Gastel e Affligem: cogliere l’attimo

Luca Siniscalco
6 ottobre 2014

Un evento imperdibile, capace di riappacifare la “Milano da bere” con la “Milano dell’arte” – quella dei futuristi, di Brera, di Lucio Fontana e di Palazzo Reale. Una sinergia che colpisce per l’armonia dispiegata, fra fotografia, musica, architettura, gastronomia e – non da ultimo – arte della birra. Stiamo parlando di “Momentum Ambassador Portrait Exhibition”, la celebrazione di Affligem, una delle più antiche birre belghe d’abbazia (prodotta addirittura dal 1074!), mediante una mostra fotografica unita a un esclusivo evento di degustazione nel cuore di Brera, a Milano. É infatti nei chiostri di San Simpliciano, cornice ideale per un prodotto così legato alla tradizione religiosa, che il 30 settembre ha avuto luogo il prestigioso evento di presentazione dell’esposizione artistica.

4

La mostra fotografica promossa da Affligem è ideata, come indica il titolo stesso, per apprezzare il Momentum, l’attimo in cui il tempo si ferma annullando la percezione del divenire e reinsaldando la pienezza dell’esistenza. É questa dimensione di autentico “carpe diem” ad essere analizzata nell’esposizione, grazie al lavoro del sempre valido fotografo Giovanni Gastel. L’artista ha infatti ricercato il confronto con sfide ed emozioni di un’Italia giovane e dinamica, catturando il Momentum nella rappresentazione di attimi propri di alcuni protagonisti contemporanei di design, arte, imprenditoria, moda e gusto. I soggetti delle fotografie sono ritratti in compagnia della birra Affligem, con cui condividono nei rispettivi campi la ricerca dell’eccellenza. Fra i protagonisti dell’esposizione Matteo Marzotto, Vicepresidente della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus (FFC Onlus), associazione cui è dedicata la mostra in sostegno dell’imminente Campagna Nazionale per la ricerca FC, prevista dall’11 al 26 ottobre 2014. L’esposizione, presentata il 30 settembre durante una piacevole serata, ricca di partecipazione e buon gusto, è stata accompagnata da una spillatura offerta al pubblico secondo criteri tradizionali, per far rivivere l’esperienza di suddivisione del corpo e dell’anima della birra e gustare una bevanda d’eccezione. Non è mancato d’altra parte il contributo musicale: notevole la performance di Saturnino, celebre bassista e compositore, accompagnato per l’occasione da un quartetto d’archi.

Le fotografie di Gastel non cadranno nell’oblio: dopo l’esclusiva anteprima milanese costituiranno infatti una mostra itinerante, raggiungendo i flagshipstore di Roma e Milano, nei quali è distribuita Affligem.


Potrebbe interessarti anche