Leggere insieme

Gatto o libro o LibroGatto?

Marina Petruzio
17 febbraio 2014

cover.gatto.big

Oggi è la Giornata internazionale del Gatto, in onore di tutti i gatti celebri resi famosi dal grande schermo, disegnati o in carne ed ossa, romanticamente bagnati sino al midollo, terribili felini da tetto che scotta, dal morso assassino o dalla reincarnazione perfetta. Come l’affamato Simon o come i vari fratelli e sorelle pelosi che popolano le nostre case.
La diatriba tra gattari e cagnari è accesissima e la scelta non sempre facile, pro e contro sembrano equilibrarsi ma un ibrido è fortunatamente impossibile.
Allora sono proprio loro, quelli di Minibombo, piccola e creativissima casa editrice di Reggio Emilia, a proporci un test per schiarirci le idee su quale compagnia preferiamo o su quale animale preferiremmo avere come secondo o quarto figlio/a, fratello o sorella, focalizzando la nostra attenzione su un quesito in particolare: e perché non un libro gatto?

il-libro-gatto-

Ecco infatti perché no…
Perché se non vi sentite pronti a sacrificare la tappezzeria, veder fatte a sottili striscioline le tende, occupato il vostro posto preferito sul divano – quello da dove guardate i cartoni nell’unica mezz’ora al giorno concessa dalla mamma tigre -, se ancora non siete pronti a rinunciare ad alcuni compagni di scuola allergici al pelo del gatto ed alla di loro famiglia, per non parlare del trovarsi ai piedi del letto simpatici trofei di caccia agonizzanti… allora forse no, un gatto non fa per voi, non siete decisamente tipi da gatto!
Ma i felini sono affabulatori, innegabilmente affascinanti e Silvia Borando lo sa molto bene: con LibroGatto vi risolve in un attimo tutti i problemi.
Certo, non quelli delle pulci: a quelli ci dovrete pensare voi con le vostre mani e farvi aiutare dai bambini sarà un’esperienza! Schiaccia lì, no ancora un’altra là, attenzione una sta scappando… Bene, ci sono tutte ed ora… soffiale via!
Ma partiamo dall’inizio: un LibroGatto si deve poter chiamare, per cui deve avere un nome, e chiamare anche forte – si vabbè non così forte che se no i vicini si lamentano.
Un LibroGatto se si bagna va asciugato, sì va bene anche con la maglietta, certo prima che prenda freddo. E poi va lisciato per bene, con la mano.
Un LibroGatto non va lasciato incustodito vicino a finestre aperte nei tiepidi giorni di primavera se no…presto battete le mani, un uccellino!, fatelo volar via…peccato se l’è mangiato…no, un attimo schiacciategli le guance… PLOF… eccolo lì vivo!
Poi finalmente a sera potete fargli una bella carezza, una grattatina tra le orecchie…ecco fa già ronf, ronf, si è addormentato.

il-libro-gatto 2

LibroGatto è un’altra magica creatura di casa Minibombo, albo con un formato facilmente gestibile anche da piccole mani, pagine bianche con testo ed immagine ben distinta.
Il soggetto sulla pagina destra è sempre un bel gattone dal tratto semplice e bordato, facilmente riconoscibile nella sua felinità anche dai più piccoli.
Tinte piatte, luminose, illustrazioni a tutta pagina; tre, non di più, gli altri elementi che concorrono a creare la scena, ad attirare l’attenzione e preparare l’azione: la mano del bimbo che schiaccia le pulci, che accarezza, che batte le mani o che schiaccia le gote al gatto. Azioni ben evidenziate anche al lettore dal  testo in colore a contrasto.
Insomma un bellissimo modo per leggere e giocare, per passare del tempo divertente con i più piccoli, per raccontare e parlare di tante altre cose, di come la pioggia bagna, di come le pulci “grattano”…
Un albo da coccolare, da tener bene e anche da nutrire dividendo con lui il proprio biscotto e sul sito tante idee per giochi ed attività da fare insieme.
Alcune le controindicazioni: vi chiederanno di leggerlo all’infinito e sempre sarà maggiore il loro divertimento perché maggiore la sicurezza nei gesti, lo porteranno a letto per coccolarlo e ve ne chiederanno uno vero per passare dalla teoria alla pratica.
Come faccio a saperlo? Perché dopo aver schiacciato pulci, fatto correre palline, asciugato con la maglietta, condiviso il biscotto, nella nostra casa dopo tanti cani è approdato Ragù… il fratello peloso di Tommaso.

Grazie Silvia e buona festa del gatto a tutti!

Marina Petruzio

Libro Gatto
di ed Illustrato da Silvia Borando
Ed.: Minibombo editore
Euro: 9,90
Età di lettura: dai 2 anni
www.minibombo.it


Potrebbe interessarti anche