Auto

#GenevaMotorShow2016: Renault presenta la nuova Scenic

Cesare Lavia
13 marzo 2016

fotocopertina

A distanza di venti anni, Renault conferma di credere ancora molto nelle auto monovolume e propone al Salone di Ginevra 2016, in anteprima mondiale, la nuova generazione di Scenic. Correva, infatti, l’anno 1996, quando la casa francese presentò la sua prima monovolume compatta.
Nel 2016 Renault ci riprova, reinventa il concetto e fa debuttare una nuova monovolume, dal design moderno e accattivante e dalla personalità spiccata, caratterizzata da linee esterne molto innovative, che non ne compromettono lo spazio interno e il comfort per tutta la famiglia.

foto1

I progettisti Renault hanno voluto creare un’auto che, pur fedele al proprio DNA di vettura spaziosa e versatile, potesse differenziarsi sia rispetto alle precedenti generazioni sia rispetto all’attuale concorrenza. La nuova Scenic appare così una monovolume dalle proporzioni inedite, che monta ruote da 20 pollici, cosa insolita per una monovolume compatta, e dal look unico, grazie alla carrozzeria bi-tono. Per la prima volta su Scenic, fa bella mostra un ampio parabrezza, come su Espace, per una visione panoramica e una migliore visibilità laterale.
Rispetto alla terza generazione, l’altezza del suolo è aumentata, lo sbalzo posteriore è ridotto e le ruote sono posizionate ai quattro angoli, con carreggiate allargate sia nella parte anteriore sia in quella posteriore.
Interessante anche l’equipaggiamento di serie, che include il Sistema di Frenata di Emergenza Attiva, l’AEBS pedone, il Sistema One Touch Folding, che ne rende ancora più facile l’utilizzo quotidiano, e la tecnologia MULTI-SENSE R-LINK 2, che incorpora un grande schermo da 8,7 pollici e l’Head-Up Display a colori.
La grande novità di questa quarta generazione è la proposta diesel, elettrificata con l’Hybrid Assist. Una vera innovazione.
La vettura sarà disponibile prima dell’estate anche in versione a sette posti, e sarà commercializzata in Europa entro la fine di quest’anno.


Potrebbe interessarti anche