Letteratura

Get a Life: escono i diari di Vivienne Westwood

Clarissa Monti
19 ottobre 2016

file60261397_45785be

Una vita spesa tra moda e attivismo: nell’arco della sua carriera Vivienne Westwood ha sempre saputo coniugare impegno politico e fashion, a segno che anche la celebrazione del frivolo per eccellenza – se fatta con passione e intelligenza – può diventare una vera azione di militanza.

Irriverente e provocatoria come sempre, oggi la vulcanica dama del punk inglese ha deciso di raccontarsi, pubblicando i diari degli ultimi sei anni di Climate Revolution.

westwood-diary

Il volume si chiama Get a Life ed esce per i tipi di Serpent’s Tail, ripercorrendo, tra aneddoti e riflessioni, le cause umanitarie e ambientali a cui nel corso degli ultimi anni la designer ha voluto aderire. Ad esempio, i viaggi in Amazzonia fra le comunità tribali per la protezione della foresta pluviale,  l’opera di sensibilizzazione di celebrity e amici, senza contare la protesta su un carro armato diretto alla casa di David Cameron a Costwolds contro le trivellazioni.

«I miei diari parlano delle cose a cui tengo – ha spiegato – Non solo fashion ma anche arte, scrittura, diritti umanitari, cambiamenti climatici e libertà. Li ho chiamati Get a Life, perché è così che mi sento: bisogna farsi coinvolgere, parlare chiaro e agire». Ed è quello che lei ha sempre fatto e continua a fare.


Potrebbe interessarti anche