Beauty

Get the Victoria’s Secret glow!

Giovanna Lovison
13 novembre 2015

1 VICTORIA'S SECRET

I giorni che seguono l’annuale sfilata di Victoria’s Secret sono ufficialmente quelli in cui l’autostima delle donne buca il pavimento e precipita nel vuoto. Le Angels sono obiettivamente di una bellezza e una perfezione disarmante e tutte vorremmo assomigliare ad una di loro. Se per il fisico poco si può fare (se non ammazzarsi di squat) possiamo consolarci tentando di copiare il loro make up, che da anni rimane immutato. Le parole d’ordine? Terra abbronzante, ombretti dei colori dell’oro e labbra naturali. Più facile di quanto pensiate.

Per un incarnato da favola ci vuole un Signor Fondotinta. Il Luminous Silk di Giorgio Armani ha un finish naturale e luminoso, una coprenza modulabile e non contiene SPF, nemico numero uno di selfie e fotografie. Una volta preparata la vostra tela, l’attenzione deve spostarsi sul punto del viso più importante: le guance. Le make up artist di Victoria’s Secret non si risparmiano con la terra abbronzante. Per donare a viso e décolleté un aspetto baciato dal sole, il Bronzer Laguna di NARS è perfetto e funziona su ogni carnagione. Il blush preferito dalle Angels è luminoso e di un color rosa-pescato, esattamente come il famosissimo Coralista di Benefit, mentre l’illuminante dev’essere color champagne e deve farsi notare. Un’alternativa perfetta è il Mary-Lou Manizer di The Balm, da applicare sula parte alta degli zigomi, al centro della fronte, sulla punta del naso e sull’arco di cupido.

 

2 VICTORIA'S SECRET

Per quanto riguarda gli occhi, invece, uno smokey leggero sui toni dell’oro e del bronzo è il marchio di fabbrica di VS. L’ideale è applicare uno strato leggero di ombretto in crema color champagne come base. Il Paintpot Bare Study di M.A.C. Cosmetics è perfetto per far durare il trucco ma anche da utilizzare da solo. Per realizzare lo smokey impeccabile, nulla è più adatto della palette per eccellenza, la Naked di Urban Decay nella sua versione originale. Un mix di oro e bronzo sulla palpebra mobile, un color nocciola da sfumare nella piega e un tocco di marrone per scurire l’angolo esterno è solo una delle milioni di combinazioni con cui vi potete sbizzarrire. Tutto il resto rimane molto fresco e naturale. Le sopracciglia vengono solamente ridefinite e scurite leggermente grazie ad un gel colorato come il Brow Artist Plumper di L’Oréal e le labbra rese morbide e luminose grazie ad un gloss rosato come l’Instant Light Lip Perfector di Clarins. L’ultimo tocco riguarda i capelli. Non ammiriamo estasiate ogni volta le onde morbide delle chiome delle modelle? Basta un po’ di pratica e uno strumento giusto per regalare lo stesso movimento anche ai nostri capelli. La tecnica più efficace e duratura è quella di utilizzare una piastra per creare i boccoli. Un investimento di cui non vi pentirete è la GHD V Gold, la Ferrari delle piastre per capelli che non solo vi assicura un risultato professionale ma non rovina i capelli. Un po’ di pratica e la piega vi sembrerà un gioco da ragazzi.

Su con l’umore: siamo tutte donne con la D maiuscola.


Potrebbe interessarti anche