Advertisement
Arte

Gianfranco Ferrè: l’architetto della moda in mostra a Cremona

Silvia Ragni
30 marzo 2017

A 10 anni dalla sua scomparsa, Gianfranco Ferrè riceve un omaggio d’eccezione dalla città di Cremona: verrà inaugurata il prossimo 21 Aprile, nei suggestivi spazi del Centro Culturale Santa Maria della Pietà, la mostra “Gianfranco Ferrè. Moda, un racconto nei disegni”. Il percorso espositivo, che prende vita da una sinergia tra la Fondazione Ferrè e l’Amministrazione comunale cremonese, alternerà oltre cento schizzi autografi del designer ad abiti che, in un avvincente dialogo tra disegno ed opera, ne tradurranno la poetica in un tripudio di volumi, forme, materiali e finissime lavorazioni.

Cremona, luogo di origine del ramo materno della famiglia dello stilista, riannoda così un legame affettivo che affonda le radici nella profondità del tempo. Calata in una location carica di significato, la mostra si prefigge di esplorare l’universo creativo di Ferrè ripercorrendone l’evoluzione culturale e stilistica: il disegno ne è il fulcro, retaggio basilare della sua formazione di architetto, sommo strumento che concentra le idee in silhouette dinamiche e tratteggiate nei loro punti cardine. Espressione di un’inesauribile inventiva, per Gianfranco Ferrè il disegno è libertà e rigore al tempo stesso. In un incredibile connubio di sintesi e ricchezza dei dettagli, le figure che schizza su carta sono “rafforzate” da tratti di matita, bagliori di carta stagnola o brillantini, macchie di colore, grovigli calligrafici e tripudi di linee, particolari in cui la qualità materica regna sovrana.

Il Centro Culturale Santa Maria della Pietà, edificio del XV secolo e rinomata sede di rassegne di fumetto, incisione, disegno e grafica, rappresenta la cornice ideale dell’esposizione:  l’iter è lineare, snodato per una lunghezza di 50 metri intercalati da pannelli modulari su cui i disegni autografi di Ferrè sono aggregati in base all’affinità di temi, cromie e soluzioni grafiche a prescindere dalla cronologia. Per tutti i bozzetti, eccetto un nucleo dalle dimensioni extra-large di forte impatto, il formato proposto è quello di 16×30 centimetri che l’“architetto della moda” era solito utilizzare per i suoi schizzi a matita o a pennarello.

Risaltano la spiccata armonia dell’allestimento, la valorizzazione di ciascuna “isola artistica”; la presenza dei capi in mostra – appartenenti all’Archivio della Fondazione Gianfranco Ferrè – aggiunge un tocco di preziosità ulteriore donando al progetto tridimensionalità e concretezza. Disegno ed abito si fondono in un unicuum perfetto: come dichiarò Ferrè stesso, “Il disegno per me è anche consapevolezza del corpo, con le sue naturali necessità di movimento, nella convinzione che al presente esso abbia necessità di forme d’abito sempre più immediate ed essenziali. In una sintonia pressochè totale e quasi sorprendente con le linee e i tratti dei miei schizzi…

Ma la mostra non rappresenta l’unico evento che farà da trait-d’union tra Gianfranco Ferrè e la città di Cremona. Il 18 Maggio, infatti, in occasione dei festeggiamenti per il 450° anniversario della nascita del compositore Claudio Monteverdi, la conferenza “Gianfranco Ferrè. Moda, un racconto nella musica” omaggerà la “capitale della musica 2017”. Incentrata sul ruolo delle colonne sonore nelle sfilate di Ferrè, la discussione mirerà ad evidenziare la straordinaria innovatività degli arrangiamenti, i mixaggi audaci, le sonorità originali e ricche di contaminazioni scaturite dalla collaborazione tra lo stilista e geniali sound designer. Anche la musica, dunque, così come il disegno e l’abito, si fa parte integrante di un racconto all’insegna di un unico denominatore comune: l’emozione.

 

Gianfranco Ferrè. Moda, un racconto nei disegni
Dal 21 Aprile al 18 Giugno 2017
Centro Culturale Santa Maria della Pietà
P.zza Giovanni XXIII │ Cremona

 

Photo courtesy of Fondazione Gianfranco Ferrè


Potrebbe interessarti anche