Destinazioni

Giornata Fai d’Autunno 2017: ecco cosa visitare tra le meraviglie d’Italia

Virginia Francesca Grassi
13 ottobre 2017

Da Milano a Palermo, alla scoperta delle meraviglie nascoste d’Italia. Il 15 Ottobre sarà la Giornata Fai d’Autunno, un’occasione unica per poter far conoscere al grande pubblico alcuni tra i luoghi più belli e significativi del nostro immenso patrimonio storico e artistico.

Chiese e castelli, ville e fabbriche, grattacieli e giardini apriranno le loro porte – alcuni per la prima volta o unicamente per questa occasione – per dare la possibilità a tutti di godere delle bellezze d’Italia.

Una vera e propria maratona culturale che si snoda attraverso 185 città, 170 itinerario tematici e 600 tesori sparsi lungo tutta la penisola, che verranno finalmente valorizzati grazie al contributo di ben 3.500 volontari. Saranno loro ad accompagnare i visitatori, facendo da ciceroni e disvelando, tra aneddoti e storia, i segreti di luoghi fin troppo spesso dimenticati o fornendo interessanti approfondimenti su quelli più noti.

Non è un caso che quest’anno, il motto scelto dal presidente del Fondo Ambiente Italiano Andrea Carandini per lanciare la giornata sia proprio un passaggio di una lettera di Goethe, che nel febbraio 1825 scrisse: “La negazione è il nulla. Non è il demolire che importa, ma il costruire qualche cosa che procuri all’umanità una pura gioia“.

La Giornata Fai d’Autunno è aperta a tutti, ma gli iscritti alla fondazione – ed è possibile farlo anche durante l’evento! – potranno godere di un trattamento speciale, con percorsi esclusivi e corsie preferenziali: un gesto civile che fa bene a noi e anche all’Italia.

Ma cosa visitare durante questa FAImarathon? Dalla Torre Generali di Cirty Life a Milano a Palazzo Corsini a Roma, dalla Torre dell’Arsenale di Venezia fino alla Badia di Sant’Agata a Catania, abbiamo scelto per voi alcune tra le tantissime mete da non perdere!

  • In Sardegna, grande appuntamento ad Orosei, con il Monte Granatico: si tratta di un ex convento e chiesa delle Monache Cappuccine 1739 che non venne mai ultimato e dunque utilizzato come deposito della riserva di grano da semina fino agli anni ‘30.

  • A Milano, nel nuovo quartiere City Life, la Torre Generali progettata da Zaha Hadid apre le sue porte ai visitatori, che al termine del tour potranno accedere anche agli Orti Fioriti CityLife.

  • Non fatevi sfuggire una gita nel cuore dell’Oltrepò Pavese, a Varzi: qui sarà possibile visitare il Castello Malaspina, gloriosa dimora medievale del XIII secolo, e la annessa Torre delle Streghe che, ancora in fase di restauro, apre straordinariamente al pubblico.

  • In Trentino Alto Adige, a Levico Terme, è visitabile il Grand Hotel Imperial, con le sue grandiose sale in stile liberty, nella splendida cornice verde del Parco delle Terme.

  • Da non perdere, una visita guidata alla Torre dell’Arsenale di Venezia, risalente alla prima metà del XIX secolo: in questo edificio venivano conservate le altissime braccia meccaniche che consentivano l’alberamento delle navi di grandi dimensioni.

  • Fatevi guidare dai volontari Fai alla scoperta del complesso monumentale di San Michele In Bosco, con i suoi splendidi affreschi, le sue storie legate alla vita dei primi monaci olivetani e la sua particolare struttura. Imperdibile il panorama mozzafiato sui colli di Bologna.

  • Il Fai di Roma ci guida alla scoperta di un gioiello come Palazzo Corsini, con i suoi meravigliosi giardini, lì imperdibile biblioteca e le “stanze della principessa”, che verranno aperte al pubblico in via del tutto eccezionale.

  • A Padula, in Campania, apre eccezionalmente un gioiello come il complesso monastico di San Lorenzo, compresi la biblioteca, la loggia al primo piano del chiostro della foresteria, la Cappella di Sant’Anna e i granai.

  • A Venosa, in Basilicata, affidatevi alle parole dei ciceroni del Fai per scoprire la storia della suggestiva Abbazia della Santissima Trinità, un complesso di ben tre chiese (Antica, Incompiuta e Battistero), che conserva le tracce del passaggio di Romani, Longobardi e Normanni.

  • Il 15 ottobre, dopo anni di chiusura, le sale del primo piano del Castello Normanno Svevo di Bari riaprono eccezionalmente ai visitatori Fai che verranno condotti da guide esperte alla scoperta della storia del castello.

  • In Sicilia, la Badia di Sant’Agata a Catania sarà visitabile in modo del tutto inedito grazie ad un percorso “dall’alto” attraverso le terrazze e i camminamenti sulla cupola della chiesa. Il panorama sui tetti della città sarà imperdibile.


Potrebbe interessarti anche