Letteratura

Gli scrittori e il loro habitat

Maria Stella Gariboldi
10 novembre 2013

ammaniti

È stata inaugurata lo scorso 8 novembre a Roma la mostra “Nel selvaggio mondo degli scrittori”, che fino al 1 dicembre porta al Palazzo delle Esposizioni una curiosa rassegna fotografica.

Frutto di un progetto durato quasi cinque anni, le immagini esposte ritraggono novantanove tra autrici ed autori italiani contemporanei, immortalati nei luoghi a loro più familiari e intimi. Ideatore e realizzatore degli scatti è il romano Roberto Nistri, biologo di formazione e poi fotografo di ispirazione naturalista – la stessa tendenza che si può percepire anche dietro la sua ultima mostra.

faletti

Ogni scrittore fa specie a sé, e si mostra in atteggiamenti che sente propri, che in qualche modo caratterizzano la sua personalità. Ecco allora davanti all’obbiettivo Niccolò Ammaniti che osserva i pesci in un acquario o Erri de Luca mentre arrampica su una falesia, e ancora Andrea Camilleri, Paolo Giordano, Viola di Grado, Andrea G. Pinketts, Carlo Lucarelli. Tutti rigorosamente ritratti in occasioni scelte dall’autore stesso, che spiega la propria decisione in una breve didascalia.

Un intelligente controcanto alle immagini ufficiali degli scrittori, quelle che ci fissano dalla quarta di copertina: fotografie dove dominano il bianco e nero, ombreggiature strategiche, sorrisi accennati e sguardi profondi, ma nessun contesto.

Alla stereotipia dei ritratti ufficiali, Nistri e i suoi soggetti rispondono con scatti espressivi, capaci di avvicinare il pubblico alla figura reale di un autore e mostrarlo con tutta l’eloquenza del linguaggio fotografico. Ognuno del suo habitat.

Maria Stella Gariboldi

Fotografie © Roberto Nistri

“Nel selvaggio mondo degli scrittori”
9 novembre – 1 dicembre 2013
Palazzo delle Esposizioni, Sala Fontana
via Milano 13, Roma


Potrebbe interessarti anche