Arredamento

Gli stili di vita di HOMI 2017

Alessandra Buscemi
31 gennaio 2017

Si è chiuso ieri HOMI 2017, il Salone di Milano dedicato al lifestyle, agli arredi e all’oggettistica per la casa.

Secondo l’organizzazione, sono in aumento i visitatori, tra cui più di 17000 stranieri, si segnala  ad esempio il ritorno della Russia, la crescita degli USA, la presenza di Giappone e India e, dall’Europa, di Francia e Spagna. 1500 espositori hanno animato la 4 giorni di Milano, diverse iniziative sono state inoltre lanciate per rendere maggiormente dinamica e interattiva la fiera e il dialogo tra designer, pubblico business e clienti finali: “la magnifica forma”, ovvero un  viaggio nelle tradizioni del territorio italiano; una “design competition”,  chiara opportunità per i giovani designer in cerca di visibilità; “HOMI smart”, l’incontro tra design e digitale, e “Olfactory Gallery”, il palcoscenico per il profumo dell’eleganza.

Dai cristalli alle porcellane più sofisticate, la fiera offre non solo varietà ma anche una visione qualitativamente alta di quelli che sono i prodotti artigianalmente più tradizionali e artisticamente interessanti, con un legame particolare al mondo della cucina e del food.

Dalla lavorazione del legno tornito, tipico della Valle dello Strona e dei paesi che si affacciano sulle sponde settentrionali del lago d’Orta, nascono gli accessori di Bisetti, azienda nata nel 1945, oggi una delle poche rimaste a produrre casalinghi in legno tornito, con la sapiente maestria dell’artigianato tradizionale ma anche le attrezzature più moderne. Partendo dalla collezione legno troviamo i modelli più classici e tradizionali di macine, affiancati da linee nuove più lineari. Segue la linea macinapepe e macinasale acrylic, un materiale moderno e trasparente. L’azienda è simbolo di un Made in Italy che resiste e punta tutto su qualità senza pari e innovazione: recente l’introduzione di macine electric per le spezie, sempre più diffuse sulle nostre tavole, ma anche macine per scaglie di cioccolato. Da quest’anno Bisetti fa anche parte del team di Masterchef: i  Macina Pepe Verona sono stati scelti per aiutare gli aspiranti Masterchef italiani nella loro gara.

  • Essent’ial

  • Bisetti

  • Alessi

Una delle novità in casa Alessi è “Giro”  di Ben Van Berkel / UNStudio. Dopo il primo Servizio di posate “Dry” disegnato da Achille Castiglioni nel 1982, il capitolo dell’Enciclopedia Alessi dedicato all’apparecchiatura della tavola si è evoluto sino a divenire una delle più ampie collezioni di posate d’autore. “Giro” è realizzato in acciaio inossidabile 18/10 lucido, si distingue per la forma architettonica dei suoi manici, caratterizzati da un segno delineato da un movimento dinamico ed ergonomico. Un elemento curvilineo tratto dagli spettacolari progetti di UNStudio diffusi in tutto il mondo e adattato a una scala ridotta per un perfetto equilibrio di linee e bilanciatura dei singoli elementi.

C’è anche spazio per innovazione e sostenibilità: Essent’ial, ad esempio, è un’azienda italiana che produce  oggetti di design – nati dalla creatività del suo ideatore Albano Ghizzoni – realizzati con materiali naturali, come carta e cartone riciclati e certificati FSC, e fibra di cellulosa lavabile. L’azienda ha lanciato alcuni prodotti realizzati con la collaborazione di altre aziende, come i Sacchetti e Saccacci che utilizzano le grafiche della storica azienda finlandese Marimekko. Ultimissime le collaborazioni con l’architetto Paola Navone, vera e propria icona del design e K-lab, laboratorio diversamente creativo, un progetto innovativo, diverso, speciale che come sempre rimarca la sensibilità di Essent’ial verso un lato emozionale, umano e spirituale della vita.

HOMI è un appuntamento annuale, la prossima edizione sarà dopo l’estate, sempre a Fiera Milano, dal 15 al 18 settembre 2017.