Food

Ricetta della settimana: Gnocchi di patate con crema di zucca, ricotta di pecora e cipolla di tropea stufata

Simona Micheletto Castelli
7 dicembre 2013

131130 Ricetta

Dario Macchi, chef de La Bottega del Vino, propone la ricetta di un primo gustoso e di stagione, bellissimo da vedere e facile da preparare anche a casa.

Ingredienti per 6 persone:
Per gli gnocchi:
500g di patate vecchie, lessate e setacciate
1 uovo intero
150g di farina

Per la crema di zucca:
1 porro
500g di zucca mantovana
sale e pepe q.b.
1 rametto di salvia

Per la finitura:
200g di ricotta di pecora
1 cipolla di tropea

Tempo di preparazione: 1 ora e mezza

Procedimento:
Mettere le patate a bollire in abbondante acqua salata, portarle a cottura controllando di tanto in tanto la consistenza (quando un coltellino affonda senza incontrare resistenza le patate sono pronte). Quando le patate sono cotte, scolarle e lasciarle raffreddare. Pelare le patate e setacciarle con un passaverdure. Unire in una ciotola le patate, l’uovo e la farina. Impastare fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Formare, con le mani, delle strisce di 2cm di diametro e ricavare degli gnocchi di circa 2cm.
Tagliare il porro a julienne e metterlo in una casseruola con la salvia a stufare, con un filo di olio extra vergine. Pulire la zucca, tagliarla a cubetti e unirla al porro, bagnare con poca acqua e portare a cottura. Togliere la salvia e frullare tutto fino ad ottenere una crema, aggiustare di sale e pepe. Per ottenere un crema ancora più liscia e setosa filtrare con un colino fine aiutandosi con un mestolino per farla passare.
Nel frattempo, cuocere la cipolla in acqua bollente salata per 10 minuti.
Gettare gli gnocchi in acqua bollente salata. Quando vengono a galla, scolarli e condirli in padella con una noce di burro e del pepe macinato fine. Scaldare la crema di zucca e disporla a specchio su un piatto piano, quindi posizionare gli gnocchi. Formare delle palline di ricotta di pecora, aiutandovi con dei cucchiai da thè e metterle nel piatto. Sfogliare la cipolla e ricavare dei petali da posizionare in maniera casuale sopra gli gnocchi. A piacere, spolverate con del pepe.

Vino consigliato:
Lo chef suggerisce di abbinare la ricetta con un Terlaner Nova Domus 2010 della cantina Terlan, un vino bianco dal colore giallo chiaro fresco con leggere sfumature verdognole, al palato complesso e strutturato, con un gusto cremoso e morbido che si contrappone alle note aromatiche e minerali, dando vita a una simbiosi accattivante che permane a lungo nel retrogusto.

Simona Micheletto Castelli

131130 Ricetta_locale1

La ricetta è stata suggerita da Dario Macchi, chef de La Bottega del Vino.
La Bottega del Vino Milano nasce da un’idea di Emilio Cremascoli che, dopo aver lavorato per diversi anni all’ Enoteca di Cortina e dopo aver gestito l’Ombra de Vin di Via San Marco ha realizzato questo locale insieme allo chef Dario Macchi pensando ad un nuovo standard nel panorama milanese.
Dario, uscito dalla prestigiosa scuola di cucina ‘Alma’ di Gualtiero Marchesi, prosegue il suo percorso legandosi a nomi importanti quali Pomiroeu a Seregno, Pane e Acqua a Milano e infine Sadler, dove diventa uno dei collaboratori favoriti dello chef Maurizio di Prima.
La Bottega del Vino declina il concetto “Cinquecento etichette disponibili e una ricerca costante su piatti e materie prime di assoluta eccellenza” sette giorni su sette a partire dall’aperitivo, alla cena e al brunch domenicale.
Il locale, situato nella splendida cornice di Piazza Lega Lombarda, di fronte all’Arena Civica, è accogliente e arredato in modo originale per creare una cornice perfetta per una serata indimenticabile.
La Bottega del Vino | Piazza Lega Lombarda 1 – Milano | www.labottegadelvinomilano.com

131130 Ricetta_locale2


Potrebbe interessarti anche