Tentazioni Glassate

Golosi vichinghi

Francesca Romana Bartoli
1 luglio 2013

Scandinavia… le prime cose che mi vengono in mente, dopo il freddo, sono Babbo Natale, i Fiordi e l’Ikea. Realizzare la prima opzione sarebbe stato un po’ fuori stagione! La seconda alquanto antiestetico; e la terza, beh, avremmo dovuto fornire il kit di montaggio! Ho iniziato cosi a studiare la storia di questa regione e… ma certo! Come ho fatto a non pensarci prima! I Vichinghi! E cosa realizzare se non l’elemento che li contraddistingueva?!

Ingredienti per 20 biscotti:
270 gr di farina 00
90 gr di burro morbido
70 gr di miele 
90 gr di zucchero di canna
1 cucchiaio di cannella in polvere
1 cucchiaio di zenzero in polvere
1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
1 cucchiaino di lievito per dolci
90 gr di acqua

Per la decorazione:
Marmellata di albicocche
200 gr di pasta di zucchero grigia
100 gr di pasta di zucchero bianca
50 gr di pasta di zucchero gialla
10 gr di pasta di zucchero fuxia

Strumenti:
Taglierino
Cartoncino
Forbici
Sugar gun

Tempo di preparazione: 1 ora + il tempo di riposo.

Procedimento:
Come base per i nostri biscotti usiamo la ricetta originale dei classici dolci svedesi: i pepparkakor. Unire il burro con lo zucchero e il miele e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungere poi le spezie, il lievito, la metà della farina e l’acqua. A questo punto trasferire il composto su un piano e aggiungere la farina restante fino a formare una palla di pasta che non deve risultare appiccicosa. Avvolgere nella pellicola trasparente e lasciare riposare in frigorifero almeno 12 ore. Trascorso il tempo necessario, stendiamo l’impasto e tagliamo le forme degli elmi. Non avendo il cutter, ho disegnato due forme diverse su un cartoncino (versione femminile e maschile) e con pazienza ho tagliato la pasta. Inforniamo a 200° per 10 minuti. Una volta che i nostri biscotti si sono raffreddati, iniziamo a decorare. Aiutandoci sempre con i cartoncini ritagliamo la forma dell’elmo con la pasta grigio chiaro che andiamo ad incollare sui biscotti con la marmellata. Decoriamo il copricapo cercando di renderlo il più realistico possibile (su internet esistono infinite varietà di elmi… lasciatevi ispirare!). Con la pasta bianca otteniamo le corna. Per quanto riguarda il biscotto da femmina, realizziamo le treccine: creiamo per ogni biscotto sei cordoncini molto piccoli che andiamo ad intrecciare delicatamente con il classico metodo. Grazie alla sugar gun io ho potuto ottenere cordoncino molto piccoli: per questo ne ho usati 6 per ogni treccina. Per la chiusura dei capelli, realizziamo due piccolissimi fiocchi. 
Et voilà… Non sono deliziosi??

Francesca Romana Bartoli

Francesca Romana Bartoli, ingegnere, ha amato da subito lo straordinario mondo del cake design in quanto unisce due ambiti a lei molto cari: l’estetica e i dolci sapori della cucina. Si è specializzata nel settore e oggi tiene settimanalmente corsi di cake design per diffondere la bellezza della nuova frontiera della pasticceria. Nella sua pagina, “Tentazioni glassate”, nata tra una decorazione e una glassatura, Francesca condivide idee e mostra le stuzzicanti delizie che escono quotidianamente dal suo forno.


Potrebbe interessarti anche