Governo: Enrico Letta ha giurato Ministri a piedi al Colle

staff
28 aprile 2013

Enrico Letta ha giurato questa mattina come Presidente del Consiglio. Il premier ha ascoltato in piedi la lettura del verbale da parte del segretario generale della Presidenza della Repubblica Donato Marra, quindi ha letto la formula di rito.

ARRIVO ‘LOW PROFILE’ AL COLLE, APPLAUSI PER BONINO Arrivo low profile per i ministri del governo di Enrico Letta al Quirinale dove alle 11,30 giureranno sulla Costituzione davanti al Capo dello Stato. A piedi arrivano il democratico Andrea Orlando, l’Udc Giampiero D’Alia ed anche Emma Bonino, scesa dal taxi, in Piazza del Quirinale è stata accolta dall’applauso della folla. Si presenta al Colle il nuovo ministro della Giustizia, il prefetto Anna Maria Cancellieri. Con lei anche le nipotine.
In taxi, la neo ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge. Oggi il Quirinale, nonostante il giuramento del nuovo Esecutivo, è rimasto aperto al pubblico che in fila attende di visitare il palazzo. A piedi e tra gli applausi è arrivata anche Josefa Idem, accompagnata dal marito e da un figlio. Con tutta la sua numerosa tribù, nove figli, è entrato al Quirinale anche Graziano Delrio.
I ministri del governo Letta sono entrati nel salone delle Feste al Quirinale per la cerimonia di giuramento. Dopo aver atteso nella sala attigua i 21 ministri dell’esecutivo Letta hanno sfilato davanti alla scrivania dove tra poco giureranno e hanno preso posto nella doppia fila di sedie dove attenderanno che presti giuramento il premier.
Prima di loro era entrata la moglie del presidente della Repubblica Clio Napolitano, che si è intrattenuta per un breve saluto con i parenti dei ministri giunti ad assistere alla cerimonia.

STRETTA DI MANO FRA SIGNORA CLIO E FAMIGLIARI MINISTRI Stretta di mano fra la signora Clio Napolitano e alcuni famigliari dei ministri del Governo di Enrico Letta, che stanno per prestare il loro giuramento sulla Costituzione.
La Signora Clio è già arrivata nel Salone delle Feste, giacca verde chiaro, una rosa di stoffa appuntata sul petto. A poco a poco in sala fanno ingresso i titolari dei 21 dicasteri del nuovo esecutivo.

Fonte: Agi