Green

Green news: dagli accordi sul clima alla salvaguardia del Mediterraneo

Alessandra Buscemi
16 giugno 2017

Mentre Trump annuncia l’uscita dagli accordi sul clima di Parigi, le Hawaii sono in prima fila tra gli Stati americani determinati ad andare avanti nell’adozione di queste misure in linea con gli obiettivi fissati dall’accordo. Le Hawaii hanno appena approvato una legge per documentare l’innalzamento del livello del mare e per impostare strategie per ridurre emissioni di gas a effetto serra. Allo stesso tempo anche la California ha risposto approvando un disegno di legge per abbandonare i combustibili fossili e arrivare al 100% di energia rinnovabile: entro il 2045 riuscirà a sostenere il proprio fabbisogno energetico utilizzando solo fonti rinnovabili.

Avete dai 3 ai 7 giorni e volete esplorare la natura e la montagna a un ritmo slow e con un approccio ecologico, evitando auto e gas di scarico? Allora il Tour des Six, percorso di trekking ideato da 6 rifugi in Val d’Aosta, fa per voi. I gestori di 6 rifugi alpini valdostani hanno infatti unito le forze per dar vita a un percorso escursionistico nuovo e originale che permetta agli appassionati di trekking di scoprire le meraviglie delle Alpi italiane, dal Monte Cervino al massiccio del Monte Rosa. Sono necessari 7 giorni per completare il tour più lungo, sia nella sua versione classica che percorrendo le varianti possibili. Ogni notte si pernotta in un rifugio diverso, dopo aver gustato una cena curata e ricca di prodotti del territorio e di vini DOC della Valle d’Aosta. Le emozioni qui passano attraverso gli avvistamenti di marmotte, i percorsi nelle valli più incantate, tra cui quella di Mascognaz dove ha sede il noto hotel diffuso di Mascognaz, le notti sotto le stelle, il ritmo di camminata tra sentieri boschivi con il sottofondo del torrente di montagna.

Prenderà il via dalla Liguria la tappa italiana del tour “Meno plastica, più Mediterraneo” che Greenpeace sta effettuando con la sua nave Rainbow Warrior in Europa meridionale. Un tour di ricerca e sensibilizzazione – spiega in una nota l’associazione – organizzato in Italia con la collaborazione scientifica dell’ Istituto di Scienze Marine del Cnr di Genova, la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli e l’Università Politecnica delle Marche. L’obiettivo è raccogliere dati e testimonianze dirette sull’inquinamento da plastica che affligge i mari italiani, e per informare l’opinione pubblica su questo grave problema. Il via ufficiale al tour italiano sarà dato a Genova, venerdì 23 giugno, a bordo della stessa Rainbow Warrior da Alessandro Giannì, direttore delle Campagne di Greenpeace Italia.

Per la vaquita (Phocoena sinus), forse, c’è ancora una flebile speranza. Si stima che appena trenta esemplari separino questo minuto cetaceo, il più piccolo e minacciato del pianeta, dall’estinzione. Per salvarla è intervenuto anche Leonardo DiCaprio, attore dalla spiccata coscienza ambientalista, che ha stretto un accordo con governo del Messico e la Fondazione Carlos Slim per la salvaguardia della vaquita. DiCaprio ha strappato la firma di un Memorandum of Understanding (MOU), un memorandum di intesa grazie al quale il governo messicano si impegna a proteggere i preziosi ecosistemi marini nel Golfo di California.


Potrebbe interessarti anche