Green

Green Stories: Guglielmo Buonamici e lo yogurt che combatte la vecchiaia

Marco Pupeschi
21 luglio 2017

L’Italia è come sempre in prima linea nell’eccellenza, ma questa volta non parliamo né di Moda, né di Design, né tanto meno di chef stellati: il settore food c’entra, ma abbinato alla scienza.

Guglielmo Buonamici è un ricercatore pisano che da anni lavora presso l’International Agriproject, collaborando con l’ospedale San Raffaele di Milano e il CNR  di Pisa. Svolge attività di ricerca scientifica nel settore dei Novel Food e delle tecnologie alimentari: nel 2011 ha “inventato” il pane che abbassa il colesterolo e riduce i grassi nel fegato, come dimostrato dalle sperimentazioni del CNR di Pisa.

Guarire mangiando? Un sogno che diventa realtà: in questi giorni il Dottor Buonamici è infatti tornato a far parlare di sé per aver brevettato lo yogurt da lui definito “Terza Via”. In realtà gli yogurt sono due: uno – chiamato non a caso “Lei” – indicato per le donne che soffrono dei problemi legati alla menopausa, grazie alla sua funzione simil estrogenica, e l’altro – “Lui” –, pensato per gli uomini in andropausa, che previene l’ipertrofia prostatica benigna e svolge un’azione energizzante specifica sulla libido. La stampa italiana ha descritto la scoperta come il “viagra naturale”.

Al contrario dei farmaci in commercio, il prodotto è al 100% naturale e non presenta effetti collaterali. Insomma, una vera e propria forma di prevenzione e per giunta del tutto green: il principio attivo dello yogurt deriva infatti da una pianta che cresce solo nella foresta amazzonica. Non ci stancheremo mai di dire che bisogna salvare il polmone verde del mondo: anche per il nostro bene!


Potrebbe interessarti anche