Advertisement
Lifestyle

Gucci: 2 milioni per il Giardino di Boboli e la Cruise 2018 sfila alla Galleria Palatina

Clarissa Monti
5 aprile 2017

Dopo il no di Atene, Gucci investe 2 milioni di euro su Firenze per valorizzare appieno la sua città d’origine con un progetto culturale.

L’iniziativa, denominata “Primavera di Boboli”, sarà patrocinata dal Comune di Firenze, nonché realizzata in collaborazione con le Gallerie degli Uffizi e il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. L’accordo tra la Maison e la città prevede un ampio piano di restauro del patrimonio botanico presente all’interno del Giardino di Boboli, rimasto il medesimo dal 1940, attraverso un intervento che toccherà aiuole, alberi, siepi e statue.

La griffe si impegna ad erogare i 2 milioni di euro nell’arco di tre anni alle Gallerie degli Uffizi e avrà in cambio la possibilità di far sfilare il 29 maggio la propria cruise collection 2018 in una location d’eccezione: la Galleria Palatina di Palazzo Pitti, mai utilizzata prima d’ora per un evento di moda.

Dopo aver presentato le ultime due collezioni cruise nell’art district di New York nel 2015 e nei chiostri di Westminster Abbey a Londra nel 2016 – ha raccontato Marco Bizzarri, CEO di Gucci – celebrare la sfilata della prossima collezione cruise nel cuore di questa città ha un significato particolare, estremamente coerente con il percorso culturale ed estetico di Alessandro Michele, che trova nella città di Firenze e nei suoi capolavori rinascimentali un’inestinguibile fonte di ispirazione. Poter annunciare oggi questo progetto è un’opportunità incredibile, per la quale ringrazio tutte le istituzioni che lo hanno abbracciato, comprendendo il valore culturale dell’iniziativa”.

Bendisposto anche il ferreo Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi: “Siamo davvero grati a Gucci di aver scelto quel rarissimo scrigno di pittura europea che è la Galleria Palatina di Palazzo Pitti per presentare gli ultimi frutti della loro creatività eccezionale, e tutta fiorentina, rendendo così possibile l’operazione Primavera di Boboli, che letteralmente farà rifiorire il verde del giardino e lo riporterà al suo status storico di Versailles italiana”.


Potrebbe interessarti anche