Fashion

Heidi Ritsch: quando la moda fa molta strada

staff
24 gennaio 2011


Prendete un copertone.
Non è un oggetto che abbia molto a che fare con la moda, ma solo a prima vista.
Perché se vi chiamate Heidi Ritsch, provenite dall’Alto Adige, luogo da sempre attento al rispetto per l’ambiente, e avete la passione per le biciclette e gli oggetti unici, il collegamento d’idee sarà molto semplice: dopo aver percorso molti chilometri rivestendo le ruote di una bici, un vecchio copertone può trasformarsi in un accessorio e continuare ad accompagnarci per molto, molto tempo.
Al suo stand della sezione Vintage di Pitti W ho assistito alle ultime rifiniture che Heidi stava apportando a una cintura sotto gli occhi ammirati dei presenti, e c’era davvero da stare col fiato sospeso: quelle mani così delicate manovravano con tanta perizia i suoi strumenti di lavoro che sembrava di essere testimoni, passo dopo passo, di un incantesimo.
Indossare un pezzo di Heidi Ritsch (www.heidiritsch.com) significa sotto molti aspetti portare con sé qualcosa di unico: nella sua produzione infatti non esistono due accessori uguali, la particolare cucitura che le contraddistingue è protetta da copyright internazionale, e visto che provengono da oggetti che hanno già avuto una vita, iniziano la loro nuova storia portandosi dietro lo spirito avventuroso della precedente.
Si tratta di pezzi che potrebbero benissimo trovare spazio in un museo. Anzi, l’hanno già fatto: potete trovarli anche nei musei d’arte moderna di Torino e Merano.

Irene Di Natale


Potrebbe interessarti anche