Fotografia

Henri-Cartier Bresson: lo sguardo del secolo

staff
12 dicembre 2012

Quando da giovane suo zio Louis lo incitava al disegno, certo non poteva immaginare che il piccolo Henri sarebbe diventato in futuro uno dei più grandi fotografi del Novecento, al punto che ancora oggi gli scatti di colui che in seguito fu ribattezzato “lo sguardo del secolo” sono contemplabili nella mostra “Immagini e Parole”, allestita presso gli appartamenti storici della Reggia di Caserta dal 1 novembre 2012 al 14 gennaio 2013.
Frutto della collaborazione tra la Soprintendenza per i beni architettonici, paesaggistici, storici, artistici ed etnoantropologici per le province di Caserta e Benevento e diversi organismi, quali Contrasto, Civita, Magnum Photos e Foundation Cartier-Bresson, la mostra nasce come l’aggiornamento di un progetto di qualche anno fa, quando alcuni amici del fotografo decisero di celebrarne il compleanno chiedendo ad intellettuali, filosofi, critici, amici di scegliere e commentare lo scatto preferito tra quelli dell’artista nato a Chanteloup. Un irrefrenabile curioso, mai restio a misurarsi con le persone e gli avvenimenti del mondo, la cui determinazione e forza comunicativa fecero di lui il primo fotografo occidentale a scattare liberamente in una potenza chiusa come l’Urss.

Quarantaquattro immagini accompagnate dal commento di grandi della cultura del Novecento, come Gae Aulenti, Alessandro Baricco, Balthus, Emil Cioran, Ernst Gombrich, James Jarmusch, Beaumont Newhall, Leonardo Sciascia, le cui parole ci aprono un mondo a prima vista nuovo, in realtà ben noto -il nostro-, facendoci rivivere l’”attimo decisivo”, l’istante preciso in cui Cartier-Bresson immortalava il nostro passato. In tal modo, il visitatore può anche condividere le emozioni e gli stati d’animo del fotografo desideroso di “fissare una frazione di secondo di realtà”, chiudendo egli stesso gli occhi e poi riaprendoli, imprimendo così nella propria anima un’immagine non molto diversa da una comune fotografia, pur non traducibile sulla pellicola. Infatti, entrambe altro non solo che immortali e indimenticabili vestigia del tempo ormai trascorso.
Un emozionante tuffo nel nostro passato, scandito dalla lezione del Maestro: cogliere l’attimo in un tempo che corre affannato, raggiungibile solo dalla mente. Magari sviluppando anche noi uno sguardo altrettanto puntuale, che faciliti la nostra comprensione di una realtà sempre più caotica e globalizzata.

Henri Cartier-Bresson – Immagini e Parole
1 novembre 2012 – 14 gennaio 2013
Reggia di Caserta – Appartamenti Storici, viale Giulio Douhet, 2a, 81100 Caserta
Orari: dalle 8.30 alle 19.00. 1 gennaio, Lunedì in Albis, 1 maggio, 25 dicembre e tutti i martedì chiuso.
Prezzi: intero euro 10,20; ridotto euro 5,10.
Informazioni: www.reggiadicaserta.beniculturali.it e www.civita.it
Mail: caserta@civitamusea.it
Tel.: 0823-448084; 0823-277380

Copyright: © Henri Cartier-Bresson/Magnum Photos/Contrasto


Potrebbe interessarti anche