Fitness & Wellness

HIIT: la nuova frontiera dell’allenamento in palestra!

staff
10 settembre 2012

Arriva dagli U.S.A. una nuova modalità di allenamento, pensata tanto per i principianti quanto per gli esperti del fitness. L’HIIT, questo è l’acronimo di High Intensity Interval Training, si prefigge di coniugare un’attività intensa con un utile risparmio di tempo, psicologicamente stimolante per quanti faticano a reggere lunghe sedute d’allenamento per ragioni di noia o di tempo. L’ HIIT, infatti, prevede un allenamento concentrato in 15 minuti per un massimo di tre volte a settimana, finalizzato al conseguimento di un aumento della resistenza aerobica e della massa muscolare, nonché una consistente perdita di calorie.
Il sovraccarico è il principio fondante di tale tecnica d’allenamento: l’esercizio fisico è breve come la frequenza, mentre è molto intenso. L’organismo viene così indotto a produrre massa muscolare con esercizi di resistenza. Non manca la parte aerobica, che può comprendere corsa, tapis roulant, nuoto o jogging, sempre ad alta intensità. A differenza di altri allenamenti ad alta intensità non sono previste fasi di recupero e riposo; probabilmente è questo il motivo per cui molti esperti del fitness sono scettici riguardo alla correttezza di tale metodo di esercitazione fisica. D’altro canto, stando ad un valido studio pubblicato sull’American Journal of Physiology e condotto da alcuni ricercatori danesi dell’Università di Copenaghen, i benefici in termini di perdita di peso e miglioramento dell’indice di massa corporea sarebbero i medesimi per un allenamento di mezz’ora come di un’ora. Sembra infatti che, poiché un training di 30 minuti è meno sfiancante, rimanga allo sportivo energia sufficiente ad intraprendere nuovi esercizi. Inoltre, si è scoperto che il gruppo studiato che intraprendeva per 60 minuti corsa sul tapis roulant tendeva a mangiare di più, ed anche per questo il peso perso è stato minore. Studi di questo genere sembrano avvalorare l’efficacia di una pratica sportiva quale l’HIIT, che un soggetto ben allenato può anche inserire all’interno di una seduta in palestra più ampia, come fase decisiva per stimolare la risposta del fisico accellerando il metabolismo.
Un ottimo circuito dunque…per non entrare in corto circuito!


Alessio Rinelli
Presidente dell’associazione “Fitness &  Benessere”
info@alessiorinelli.it