Hillary Clinton candidata alla Casa Bianca

Davide Alessandro Giannattasio Fanigliulo
18 aprile 2015

immagine copertina

È ufficiale: Hillary Rodham Clinton (Rodham il suo cognome da nubile), 67 anni, si candiderà nelle elezioni 2016 per la carica di presidente degli Stati Uniti d’America e se riuscisse a vincere, sarebbe la prima presidente donna alla Casa Bianca. Ovviamente per poterlo fare dovrà prima superare l’esame delle primarie del partito democratico alle prossime presidenziali. L’annuncio, ormai atteso da tempo, è stato pubblicato sotto forma di video sul suo sito hillaryclinton.com, nel quale Hillary ha affermato: “Sono candidata alla presidenza, voglio diventare la prima presidente Usa“.

Immediato è stato il tweet di sua figlia Chelsea Clinton che ha dichiarato: “Davvero orgogliosa di te, mamma!” e del presidente Barack Obama che, da Panama, ha approvato immediatamente la sua candidatura affermando: “E’ stata un segretario di Stato eccezionale e sarebbe una una eccellente presidente”.

Hillary pronuncerà il suo primo discorso in Iowa, in un evento annunciato per il mese prossimo. Nel frattempo si pensa che il “QG” che ospiterà la sua campagna sarà situato a Brooklyn, New York, dove di recente è stato acquistato un grosso ufficio

Hillary Clinton è stata un’importante avvocato, first lady per due mandati e senatrice nello stato di New York. Nel 2008 si era candidata alle primarie, perdendo contro Barack Obama ma assumendo poi il ruolo di segretario di stato, affiancandolo in modo impeccabile in serietà e professionalità. Tra i candidati di sinistra è senza dubbio la più popolare e ben voluta, a tal punto che è considerata quella con più chance di vincere le primarie. Riuscirà a trionfare alle elezioni del 2016, diventando così il primo presidente donna della storia degli Stati Uniti?