Beauty

How to: abbronzatura long lasting

Giovanna Lovison
29 agosto 2016

27

Di tutti i souvenir delle vacanze la tintarella è sicuramente il più bello e quello che vorreste potesse restare per sempre con voi. Sfortunatamente, l’autunno e il pallore invernale sono in agguato ma, prima di preoccuparci di questo, dobbiamo correre ai ripari per evitare pelle secca, abbronzatura che svanisce, macchie e spellature. L’obiettivo del momento? Mantenere la pelle bella e abbronzata il più a lungo possibile.

La prima cosa da fare pochi giorni dopo il rientro è utilizzare uno scrub che rimuova le cellule morte. Per sentirvi ancora in vacanza, provate il Lush Ocean Salt Scrub ma, per rivelare la luce naturale della pelle, è perfetto il Collistar Talasso Scrub Illuminante che in più aiuta anche a drenare i liquidi in eccesso. Da massaggiare con movimenti circolari dal basso verso l’altro su tutto il corpo, senza applicare troppa pressione per evitare di arrossare o stressare la pelle.

Almeno per un mesetto, l’ideale è evitare la vasca da bagno (che accelera il rinnovamento cellulare e rischia di lasciarvi la pelle a chiazze) e preferire la doccia. Meglio ancora se passate ad un olio detergente come il Rituals Yogi Delight Olio Doccia, molto più delicato e nutriente rispetto ai normali bagnoschiuma. In alternativa, scegliete un prodotto cremoso ed idratante, come il Weleda Doccia Cremosa Enotera che profuma di buono.

28

È buona regola mantenere la pelle sempre morbida e nutrita e non dimenticarsi mai la crema idratante. The Body Shop Burro Corpo al Burro di Karitè ha una formula ricca ed è ideale da applicare la sera, dopo la doccia: al mattino vi sveglierete morbidissime come non mai. Ancora una volta, gli olii sono favolosi perché non solo coccolano la pelle in profondità ma la fanno apparire più luminosa, splendente e dorata. L’Olio di Cocco Khadì, dal profumo paradisiaco, renderà la vostra pelle elastica e vellutata, mentre il Nuxe Huile Prodigeuse, vero must senza tempo, grazie al suo colore caldo enfatizzerà la tintarella e sarà ottimo da utilizzare in piccole quantità su gambe e braccia prima di uscire. Da evitare assolutamente prodotti schiarenti o che contengono esfolianti chimici come acido glicolico o enzimi: rischiereste di sbiancarvi più velocemente e, peggio ancora, di ritrovarvi con chiazze e striature.

L’esposizione al sole, poi, causa spesso secchezza a ginocchia, gomiti e piedi che gli idratanti normali non riescono ad ammorbidire. Un balsamo emolliente e multitasking come la Elizabeth Arden Eight Hour Cream è perfetta da applicare sia a piccole dosi che come impacco rigenerante e sistemerà definitivamente il problema in un paio di giorni.

Infine, se volete prolungare e enfatizzare l’abbronzatura, avete due alternative. Per una serata fuori, ad esempio, potete stendere il Caudalìe Jambes Divines su gambe, braccia e spalle: si tratta di una crema colorata che vi donerà subito un velo di colore e luce, farà apparire la pelle più compatta ed uniforme e si sciacquerà via con la doccia. Clinique Self Sun Body Tinted Lotion, invece, è un vero e proprio autoabbronzante, anche se molto leggero, e che regala un tono di colore in più in modo graduale entro qualche ora: per chi al sole proprio non è pronto a dire goodbye.


Potrebbe interessarti anche