Cinema

Hunger games edizione reunion

Giorgio Raulli
29 novembre 2013

1

Katniss Everdeen (Jennifer Lawrence) è ormai tornata al suo Distretto, pronta per una vita da privilegiata, fatta solo di bagni di folla e adulazione, insieme al suo compagno di disavventure Peeta Mellark (Josh Hutcherson). Durante i loro viaggi sentono palpabilmente che le cose stanno cambiando e comprendono che i popoli dei Distretti sono vicini alla rivolta. Anche il presidente Snow (Donald Sutherland) se n’è accorto ed affida al nuovo “regista” degli Hunger Games, Plutarch Heavensbee, (Philip Seymour Hoffman) la preparazione di una 75ª edizione celebrativa che rimetterà in campo i vincitori ancora in vita, per liberarsi di tutti loro.

2.png

Hunger Games: La Ragazza di Fuoco porta sul grande schermo il secondo romanzo della scrittrice Suzanne Collins, proseguendo anche al cinema il grande successo di questa saga; gli incassi del primo film hanno sensibilmente aumentato il budget di investimenti per le successive pellicole, oltre ad aver riconfermato che, dopo gli strafalcioni di Twilight, una serie cinematografica rivolta perlopiù ad un pubblico di giovani può comunque essere un prodotto di qualità non superficiale.
La terrificante impalcatura sociale descritta in Hunger Games non è solo un modo per citare orrori storici del passato, ma è piuttosto un pretesto per raccontare la china pericolosa che la società contemporanea ha preso, sulla strada dell’alienazione e della standardizzazione, quasi annullando le differenze tra reale e falso, tra pilotato e spontaneo, tra buono e cattivo. La giovane Katniss è inoltre un simbolo di speranza per gli oppressi dei Distretti e il suo fuoco non è altro che la fiaccola ispiratrice per un mondo migliore.

3

Il testimone della regia è passato definitivamente da Guy Ross a Francis Lawrence, che adotta uno stile più classico e narrativo per poter portare in primo piano la trama: il buon cast regge perfettamente una sceneggiatura attenta alle dinamiche dei personaggi, riuscendo ad attribuire credibilità anche quando si rischierebbe il banale, soprattutto nei rapporti amorosi tra i protagonisti più giovani, merito soprattutto del talento di Jennifer Lawrence. Con lei, troviamo anche altri bravi attori in ruoli secondari, come Elizabeth Banks, Woody Harrelson, Stanley Tucci oltre a quelli già citati, aspettando la prossima coppia di film in cui troveremo anche Julianne Moore.

4

Questa pellicola emoziona, vuoi per la trama, vuoi per la messa in scena spettacolare, vuoi per la bravura degli attori; e lo sguardo è effettivamente già proiettato al prossimo capitolo della saga, soprattutto considerando il finale sospeso e aperto di questo La Ragazza di Fuoco, da cui riprenderà la storia tra non molto tempo: la produzione infatti è già all’opera con le riprese de Il Canto della Rivolta – Parte 1.

Giorgio Raulli


Potrebbe interessarti anche