Children's

I 10 retailers to watch della moda bimbo

Jennifer Courson Guerra
28 giugno 2016

Anche quest’anno Pitti Bimbo – giunto ormai alla sua 83esima edizione – ha ospitato, tra le tante iniziative dedicate alla moda in formato mini, quella di BOF The Business of Fashion, la piattaforma leader nella comunicazione digitale sul fashion business.
Il gruppo ha selezionato 10 negozi “to watch”, scelti per la loro qualità, intraprendenza e le strategie retail più innovative. Scopriamoli insieme nella gallery!

  • Bel Bambini (USA). Nelle spiagge di Los Angeles, le celeb vanno matte per le boutique bimbo di West Hollywood e Newport Beach. Apprezzatissimo il servizio d’eccellenza e l’offerta di prodotti luxury.

  • Smallable (Francia). Il concept parigino è un grandissimo successo. Assieme alle classiche linee childrenswear propone infatti un’esperienza baby a 360°, con mobili, accessori, oggetti curiosi e persino una webzine.

  • Barbara Frères (Germania). Da un semplice multimarca ad un innovativo monomarca a Düsseldorf, passando per un modello di business all’avanguardia: ecco il segreto di questo store di abbigliamento per bambini tedesco.

  • Pupi Solari (Italia). Eccellenza italiana nella moda bimbo, gli store di Milano e Genova uniscono tradizione ed originalità, diventando così un punto di riferimento fashion per grandi e piccini.

  • Sayegusa (Giappone). Ha una tradizione lunghissima il negozio per bambini di Giza, presente in Giappone sin dal 1869, che propone assieme ai migliori brand anche un servizio made-to-order.

  • Shinsegae (Corea). Un grande department store coreano, che ha saputo sfruttare al meglio l’attenzione del mercato per la moda bimbo.

  • Katakeet (Emirati Arabi). Con due store a Dubai e Abu Dhabi, Katakeet si è imposto rapidamente nel mercato childrenswear di lusso.

  • Harrods (Regno Unito). Lo storico department store offre 11 aree “Mini Superbrand” per accontentare bimbi e genitori. Il design da favola gli è valso nel 2013 e nel 2015 il Children’s Department Award.

  • Childrensalon.com (Regno Unito). Da una piccola cittadina del Kent al mondo intero: questa è la storia dell’e-commerce per la moda bimbo, che ha un seguito social di ben 270 mila follower.

  • Neiman Marcus (USA). La divisione childrenswear della grande catena americana è una delle presenze più importanti nel mercato statunitense.


Potrebbe interessarti anche