Design

I letti che fanno tendenza

Luca Medici
22 settembre 2015

Il letto diventa sempre più protagonista della camera da letto. Non più visto come elemento facente parte di un gruppo di arredi che comprende anche i complementi di arredo, il letto diventa sempre più protagonista “solitario” della zona notte. Essenziale, sospeso, con contenitore, a baldacchino, l’importante è che il suo design catturi l’attenzione e grazie ad un comodo materasso (da scegliere con estrema cura in funzione delle proprie necessità) che garantisca sogni d’oro! Il rivestimento potrà essere in pelle, in tessuto (meglio se sfoderabile), laccato oppure in legno, ma anche con materiali diversi abbinati fra loro come per esempio il contenitore in legno con testata in pelle. L’importante è trovare la soluzione più adatta al vostro ambiente. Anni fa sono andati di moda i letti bassi… così bassi da avere avuto vita breve nelle nostre case poiché scomodi e poco attenti alle esigenze del dormire bene. Adesso i letti si sono “alzati” per garantire un riposo, ma soprattutto un risveglio eccellente. Una struttura alta fra i 28 e i 34 centimetri, in abbinamento con un materasso altro fra i 18 e i 24, creano la giusta premessa per una comoda altezza da terra che garantisca un giusto compromesso fra stile, comodità ed ergonomia di utilizzo.

 

Fra le novità troviamo il bellissimo letto a baldacchino BRETAGNE BED (Poltrona Frau), moderna interpretazione di un grande classico che senza dubbio potrà diventare il vero protagonista della vostra camera… oppure l’essenziale modello IKO (Flou) caratterizzato da linee semplici, ma eleganti. Se vi piace l’idea di un letto in tessuto/pelle vi propongo VOLA (Bolzan Letti), testata alta, struttura imbottita e moderni sostegni in acciaio cromato… ma se la vostra passione sono i letti che, oltre ad essere comodi devono anche contenere, le scelte diventano molte. SWAN (Reflex) propone un capiente contenitore abbinato a una testata alta ed ergonomica, TUYO (Meridiani) ha una struttura arrotondata, ma abbinata a una testata semplice, alta e suddivisa in tre parti.

I due segmenti laterali si possono inclinare per creare un effetto “quinta” davvero elegante. KENDO (Dorelan) abbina linee tese a una testata dagli “angoli” ripiegati, quasi a voler abbracciare i suoi ospiti mentre SHINO (Visionnaire) è caratterizzato da una struttura molto imbottita, soffice e una testata “chiusa” sui lati… un nido per la notte e un design unico che, scelto in un colore rilassante, potrà diventare il vostro elemento da sogno. Vi piace un letto essenziale, ma dal carattere deciso? Allora scegliete TOBI-ISHI (Molteni) oppure CAMALEO (Twils), due letti apparentemente essenziali, ma che invece hanno carattere da vendere. Insomma, dormire fa bene (dicono gli esperti almeno 7 ore per notte), ma anche l’occhio vuole la sua parte, dunque scegliete con gusto il vostro prossimo letto, vi regalerà molte soddisfazioni!

 

www.my-home.biz