Voli

I nuovi progetti della Cathay Pacific svelati alla Bit 2016

Francesco Alberico
12 febbraio 2016

1441799281-12204-o

Cathay Pacific Airways partecipa all’edizione 2016 di BIT. Anche quest’anno la Compagnia aerea di Hong Kong sarà al fianco di alcune destinazioni chiave del proprio network: Cina, Giappone e Malesia.
Il 2015 è stato un anno importante per la Compagnia che ha cominciato il suo processo verso una nuova era, a partire dal nuovo logo per proseguire con la nuova filosofia e la rinnovata livrea dei nostri aeromobili, il brand ha subito una vera evoluzione per garantire ai nostri passeggeri un’esperienza di viaggio memorabile”, ha commentato Erica Peng, Country Manager Italia Cathay Pacific Airways.
A partire da giugno 2016 verrà inaugurata la rotta Madrid-Hong Kong con 4 frequenze settimanali, mentre a settembre si amplierà il network londinese con l’apertura della rotta Londra Gatwick-Hong Kong con 4 frequenze settimanali che si affiancheranno ai 5 voli giornalieri della rotta Londra Heathrow-Hong Kong.
Il Gruppo Cathay Pacific ha da poco inaugurato una nuova era di crescita e opportunità per le sue Compagnie aeree, annunciando che Dragonair – la controllata regionale di Cathay Pacific Airways – adotterà a breve un nuovo marchio: Cathay Dragon. Attraverso l’allineamento dei due brand, l’operazione di rebranding renderà ancora più evidente il legame di Cathay Pacific con la sua consociata e con la regione della Cina continentale. L’inserimento del brand Cathay nel naming della consociata e l’introduzione nel nuovo logo di Cathay Dragon del brushwing, l’iconico marchio della Compagnia di Hong Kong, consentiranno di fare leva sulla grande riconoscibilità di cui Cathay Pacific gode a livello internazionale. L’assonanza tra i due marchi sottolineerà anche la continuità dell’esperienza di viaggio offerta dalle Compagnie del Gruppo nella Cina Continentale, uno dei mercati turistici business e leisure a più alto tasso di crescita, sul quale Cathay Dragon vanta una copertura capillare.

Le due Compagnie continueranno ad operare separatamente, ciascuna con il proprio codice IATA e le rispettive licenze, ma i passeggeri potranno beneficiare di maggiore convenienza e di un’esperienza di viaggio ancora più continua e di qualità.


Potrebbe interessarti anche