Advertisement

Il “Bon” Dog

staff
3 novembre 2011


“Il nostro amore per gli animali si misura dai sacrifici che siamo pronti ad affrontare per loro” Konrad Lorenz.

 

Purtroppo, non tutte le persone amano gli animali domestici. Chi li possiede, come la sottoscritta, sa benissimo cosa significa essere affezionati al proprio cane o gatto. L’educazione degli animali riflette quella dei loro padroni, quindi state attenti a come il vostro “amico” si comporta.
Cercate di rispettare, senza giudicare, le persone che si spaventano anche di fronte al cagnolino più mansueto; evitate di assillare i vostri amici o ospiti raccontando per ore le prodezze dei vostri amici a quattro zampe, potrebbero annoiarsi. Se inviate degli amici a fermarsi da voi per pranzo cercate di tenere in altri spazi il vostro animale, nessuno gradisce averli intorno mentre si mangia! Se siete invitati in casa d’altri, non chiedete di portare l’amato cagnolino. Se invece, siete espressamente invitati a portarlo, armatevi di cuscino o copertina e ciotola per l’acqua. Evitate di portare il vostro fido compagno al bar, in chiesa, al supermercato. Insegnategli a non saltare addosso a chi non conosce, a non abbaiare per un nonnulla e a non sporcare gli spazi comuni del condominio o di casa. Se succede, siete tenuti a pulire immediatamente e a raccogliere dal marciapiedi o dagli spazi verdi quello che i vostri cari hanno lasciato.D’obbligo l’uso del guinzaglio nei luoghi pubblici; per i cani di grossa taglia, il galateo e la legge impongono di far loro indossare la museruola!
Nel caso vogliate condividere la vostra vita con un nuovo amico, sarà un atto d’amore dovuto occuparsi di lui, del suo benessere: alimentazione, pulizia e salute. Soprattutto non fategli mancare, mai, il vostro affetto!

 

Eleonora Miucci
Il Galateo di Madame Eleonora