Il Codacons chiede al Ministro Passera il Black Saturday

staff
25 novembre 2011


“Si apre ufficialmente oggi, con il Black Friday, la stagione dello shopping natalizio negli Stati Uniti. La corsa ai regali di Natale parte dalle prime ore dell’alba con le maggiori catene che offriranno i prezzi più bassi dell’anno, con sconti che possono arrivare anche al 50%. Super-saldi dei quali migliaia di consumatori approfitteranno. Una grande festa che serve anche a lanciare un’offensiva anticrisi.
Il Codacons, che da anni chiede di liberalizzare i saldi o, in subordine, di anticiparli a dicembre, prima di Natale, o, infine, a partire almeno dal giorno di Santo Stefano, chiede un Black Friday anche per l’Italia, ed esattamente un Black Saturday”.
E’ quanto si legge in un comunicato dell’associazione.
“In particolare l’associazione di consumatori si rivolge al nuovo ministro per lo Sviluppo economico Corrado Passera, chiedendogli di istituire, in raccordo con le Regioni, per sabato 10 dicembre, ossia il sabato del ponte dell’Immacolata, una giornata straordinaria di vendite promozionali. Se i commercianti non vogliono passare un Natale in bianco, infatti, devono abbassare i prezzi, facendo sconti almeno del 20% come se ci fossero già i saldi. Per incentivare questi ribassi è utile fissare una giornata simbolo, che andrebbe poi ripetuta negli anni, diventando, come negli Usa, una tradizione. Una ricorrenza nella quale i commercianti dovrebbero praticare sconti almeno pari al 20% e tenere i negozi aperti più delle solite 13 ore giornaliere, possibilmente fino a sera.
Il Codacons invita anche i sindaci a farsi promotori di questa iniziativa, organizzando incontri tra le associazioni dei commercianti e quelle dei consumatori, in modo che sia garantita l’effettività degli sconti e sia pubblicizzato adeguatamente l’evento” conclude il comunicato.

 

Fonte: Iris Press