Beauty

Il Frappé di Henné by Maison Mamì

staff
13 aprile 2012

“Ho un colore nuovo che mi frulla per la testa, un profumo caldo che mi stuzzica la fantasia, le coccole di un massaggio che mi solleticano la pelle…”
No, non sono finita per qualche strana ragione nel paese delle meraviglie, siedo comodamente sulla poltrona di un laboratoire de coiffeur che, già dal nome, promette magici trattamenti per la salute e la bellezza dei capelli. Il padrone di casa di Maison Mamì, l’hair-stylist Luigi Ciccarelli, chiama da sempre la nonna Antoinette, punto di riferimento anche per il mood e l’interior decor dei suoi atelier. Un progetto ambizioso quello del direttore creativo che, fin da subito, ha voluto regalare una nuova veste all’idea classica di salone di bellezza. Adesso si parla di Hair Boutique, luoghi pensati appositamente per il benessere di chi ne assapora i profumi e la raffinata atmosfera. Consolle in rovere nero con specchi rotondi si stagliano su parquet brunito e s’illuminano sotto altissimi lucernari, incensi e fragranze orientali inebriano gli ambienti, lasciando una calma sensazione di piacevole rilassatezza, monitor posizionati davanti a comodi lavatesta trasmettono immagini di mostre fotografiche e film d’antan, soffici dormeuse massaggiano il collo e la schiena delle clienti, mentre un’addetta dello staff serve té, caffè o acqua con il garbo tipico delle più premurose dame di casa. Rimane, però, la cucina lo scrigno segreto di Maison Mamì, anche se di segreto c’è ben poco. Le magie degli scrupolosi “chef acconciatori” avvengono davanti agli occhi curiosi delle signore, che osservano con attenzione tutti i passaggi che portano gli estratti vegetali presi dalle foglie di noce, camomilla, castagno e caffè a trasformarsi in magiche misture lucenti comunemente note con il nome di henné. Arrivano da ogni parte del mondo e, sapientemente miscelate con yogurt, olio d’oliva, enzimi naturali e acqua calda, le polveri di henné diventano crema, anzi frappé: Frappé di Henné, la specialità di Maison Mamì. Come in ogni gelateria che si rispetti, infatti, riposti dietro un’immensa parete di vetro in appositi contenitori di metallo, gli henné vengono inseriti assieme agli altri ingredienti in una vera centrifuga per frappé, che li condensa in vischiose mousse colorate, dalle nuance vivide e calde, dal biondo cenere, miele e tabacco al castano fino al rosso irlandese, che avvolgono il capello nutrendolo a partire dalla radice, insieme ai pigmenti naturali Color Fresh di Wella, donandogli proprio quel tono di colore tanto desiderato.
Un’idea geniale, ampiamente rodata e sperimentata nelle sue mille e più varianti da Luigi Ciccarelli, partner storico di Wella Professionals.
Tre le sedi di Maison Mamì: Corso Italia 6 e Corso Venezia 8 a Milano e Via Stagi 27 a Forte dei Marmi.
Il prossimo 16 aprile sarà inaugurato un nuovo spazio in Foro Buonaparte 52, sempre nella capitale meneghina, con il plus esclusivo di essere aperto anche di domenica.
Maison Mamì é tutto questo: un gioco di contrasti iridescenti fra nuovo e antico, tradizione e contemporaneo, in un tripudio di delicatessen che rigenerano la mente, il corpo e – perché no? – anche il cuore.

 

Barbara Micheletto Spadini


Potrebbe interessarti anche