Green

Il lato green delle celeb / 2

Marta D'Arcangelo
18 aprile 2014

0 Copertina

Il mondo delle celebrities, ormai si sa, non è solo d’oro ma anche molto green; oggi proseguiamo il nostro viaggio tra i vip più ecologisti partendo dalla stilista Vivienne Westwood.

La madre dello stile punk è da sempre una sostenitrice di progetti green e tempo fa ha creato una t-shirt per promuovere la consapevolezza ambientale; ma forse più noto è l’episodio avvenuto al suo 70esimo compleanno, quando si è vista regalare da Pamela Anderson 35 ettari di di foresta pluviale. L’ex bagnina, ora vegetariana, ha subito consegnato il territorio direttamente in mano agli indigeni, in modo da salvarlo dalla deforestazione.

1

Un’altra green celeb proveniente dal mondo della moda è la top Gisele Bündchen, che – oltre ad avere un proprio blog tutto green -, si impegna da anni per la salvaguardia delle foreste pluviali e dell’acqua in Sud America. Nel 2008 ha avviato con la famiglia il Projeto Agua Limpa, l’anno successivo è stata nominata Goodwill Ambassador per l’UNEP dalle Nazioni Unite, e infine nel 2011 ha vinto in una delle categorie degli International Green Awards: insomma, una carriera costellata di successi verdi.

2

Ma nemmeno principi e principesse sembrano tirarsi indietro: il Principe Carlo d’Inghilterra ha fondato nel 2007 il Prince’s Rainforest Project, per “incoraggiare le nazioni a rallentare il processo di deforestazione e per aumentare la consapevolezza del legame tra foreste e cambiamenti climatici”; questo progetto “principesco” è inoltre sostenuto da Richard Branson, il fondatore della Virgin.

Sempre tra i reali, la bellissima Charlotte Casiraghi si prende cura di sé prediligendo alimenti biologici, e scrive online di ecologia.

3

Tra tutti, però, quella che ha meno pura di sporcarsi le mani è sicuramente la first-lady Michelle Obama: ha iniziato coltivando un orto dietro la Casa Bianca, e ora è in prima fila per promuovere numerosi progetti per uno stile di vita sano e green.

Marta D’Arcangelo


Potrebbe interessarti anche