Leggere insieme

Il mondo di Pinin Carpi – C’è gatto e gatto

Marina Petruzio
31 luglio 2015

4516-Plancia.indd

Il Battello a Vapore esce con una nuova ed elegante edizione di alcuni suoi classici. La copertina in spesso cartone, una finestra fustellata al centro, invitano ad entrare, a guardare dentro curiosando per capire cosa succede in quello scorcio di narrazione che sono le sguardie illustrate, in questo caso da Desideria Guicciardini. Uno degli autori vestito a nuovo è proprio Pinin Carpi con C’è gatto e gatto – poesie e storie per i bambini (e i grandi) che vogliono bene ai gatti.
La suddivisione in filastrocche, brevi storie in rima e tre storie vere, lo rendono accessibile ad ogni tipo di lettore, anche ai più piccoli in esercizio di lettura per l’estate.
È Roberto Denti, nella prefazione al libro, che racconta di come Pinin Carpi fosse un grande ed esperto narratore, mago trasformista a volte papà, a volte nonno, a volte zio o bambino che cominciava la sua storia sempre così: Dunque, dovete sapere chee mentre il suo narrare portava in altri mondi, in zone sconosciute della terra o in altri pianeti, sembra che anche qualche animale amasse ascoltarlo. Come quella volta che in una scuola milanese, una gatta bianca entrò nella palestra aprendo con il suo musetto una porta-finestra che dava sulla campagna e si mise ad ascoltare Pinin che parlava e suonava…e dentro a questo libro infatti molti, moltissimi gatti!
Ai miei tantissimi gatti, ai molti gatti che hanno dormito sul mio letto quando ero bambino.
Al micio soriano , alla gatta d’angora grigia, al gatto tutto nero, al gatto soriano, alla micina bianca e nera, al gatto quasi tutto bianco, al micino soriano, al gattino tutto nero, al micino magico un po’ nero e un po’ arancione, alla sapiente micia bianca e nera, e a tutti gli altri gatti che ho incontrato – dice Carpi nella sua dedica -, magari una sola volta, belli o brutti, e a cui ho voluto bene perché erano gatti e perché spesso erano anche i gatti dei miei bambini.
A Ronran un gatto soriano che stava sempre con GianBiagio, un nonsofarniente tuttofare, un uomo buono come un panino fresco con dentro molto prosciutto appena affettato. Sulla sua pancia in casa, sulla sua spalla fuori Ronran stava sempre con lui.
Gatti tra le braccia di tanti bambini che li accarezzano mangiando dei panini, che versano del latte in un piattino e i gatti subito lì a leccarlo, aspettando l’arrosto di nascosto.
Gatti affamati che annusano l’aria odorosa di zuppa con brodetto di carpe, torpedini e ghiozzi, cefali, anguille e merluzzi, cozze, lamprede e naselli. Annusano golosi, son neri, soriani, bianchi, rosa e miagolano, li senti poveretti? E adesso? Adesso mangiano con un gusto matto quei tanti gatti ronfanti!
Gatti che combattono terribili draghi giapponesi tutti corna e artigli, prepotenze e urla furibonde, occhi a faro, denti lampeggianti, unghie aguzze, lunghe zampe di ragno che va di mondo in mondo a ficcanasare città e montagne.
Con un morso violento il gatto addenta, un lampo, un sibilo, un missile infuocato, una fiammata e…non c’è più. La battaglia è finita e il micio? Lecca e lecca il suo latte nel piattino!
Così, di micio in gatto, di gatto variopinti in gatti tinta unita, di storia in rima e dopo qualche balletto, si giunge alla fine e…dispiace un po’ perché nel frattempo son diventati tutti nostri questi gatti!
Eh sì, perché i gatti hanno anche il potere di parlare un linguaggio che capiscono loro e i bambini di ogni età.
E quando girando pagina ancora sembra proprio finito, ecco spuntare le tavole a colori, i disegni originali di Pinin e qui si aprono nuove storie di ancora nuovi gatti!

Marina Petruzio

Il Mondo di Pinin Carpi – C’è gatto e gatto
di ed illustrato da Pinin Carpi e Desideria Guicciardini
Collana: Il Battello a vapore
Ed.: Piemme
Euro: 14,00
Età di lettura: per tutti!


Potrebbe interessarti anche