Fotografia

Il MuFoCo alla Triennale di Milano

Valentina Garola
23 luglio 2014

Jitka Hanzlova, Storie immaginate in luoghi reali, 2007

Il Museo di Fotografia Contemporanea, avente sede a Villa Ghirlanda a Cinisello Balsamo in provincia di Milano, nato nel 2004, compie dieci anni.
È l’unico museo italiano, con finanziamenti pubblici, ad esser dedicato esclusivamente alla fotografia contemporanea. Esso vuole essere una combinazione della trasformazione dell’idea di museo e di fotografia. È un museo nato nel mondo contemporaneo e cerca di lavorare sul divario che si è creato tra l’arte e la comunicazione del nuovo secolo.
Gli obiettivi del MuFoCo sono vari: conservazione, catalogazione e valorizzazione del patrimonio fotografico e bibliotecario, organizzazione di mostre con progetti specifici e, più in generale, promozione della cultura visiva verso pubblici diversi tramite una grande attività di mediazione culturale. Per festeggiare i suoi primi dieci anni il MuFoCo ha deciso di presentare una mostra alla Triennale di Milano durante la stagione estiva. Sono esposte 100 opere di oltre sessanta artisti, acquisite durante il decennio, e quindici progetti. È la terza grande mostra allestita dal Museo: il suo scopo è storicizzare il patrimonio culturale del MuFoCo.

Karen Knorr, dalla serie Fables, Musee Carnavalet, 2004

La mostra è strutturata in due parti, con opere e progetti strettamente legati tra loro. I temi presenti infatti sono il paesaggio urbano e naturale: luoghi della Lombardia per quanto riguarda il progetto Storie immaginarie in luoghi reali e il Nord di Milano per quanto riguarda invece il progetto Ricordami per sempre; sono trattati anche temi quali la società in trasformazione, la figura umana e, in particolare, gli adolescenti nel confronto con se stessi e il mondo che li circonda.
La mostra è gratuita e, oltre alle fotografie, comprende anche video e filmati che documentano i vari progetti.

Valentina Garola

3 luglio – 10 settembre 2014
Triennale di Milano,
viale Alemagna 6
Orari: martedì – domenica 10.30 – 20.30, giovedì 10.30 – 23.00. Lunedì chiuso
Ingresso gratuito


Potrebbe interessarti anche