Food

Il Protagonista: Le Cozze

staff
11 febbraio 2012


La Mytilus Galloprovincialis, meglio conosciuta come cozza, è un mollusco bivalve che vive in branchi nel Mediterraneo e nell’Atlantico su rocce a cui si ancora tramite il bisso, un filamento dall’aspetto di una barbetta che spunta dalla conchiglia. La superficie esterna delle valve, a forma di gocce, presenta cerchi concentrici che descrivono la crescita della conchiglia.
La cozza è un mollusco noto ai nostri avi già dal Paleolitico. La dieta di quell’epoca dava infatti ai molluschi un’importanza centrale e la sua diffusione era tale da vederla presente dal Sud America al Nord Europa. Fu proprio la semplicità della preparazione delle cozze, in confronto ai pesci pinnati, che sembra aver attirato i nostri pigri antenati. Tuttavia, a rivendicarne la paternità sono i francesi, i quali affermano che il primo allevamento di cozze risalga al tardo VIII secolo proprio in Francia.
Al di là della loro origine, le cozze sono un alimento molto prelibato mangiato sia cotto sia crudo con una semplice spruzzata di limone. Inoltre, è un alimento ricco di proprietà benefiche per il nostro organismo: una preziosa fonte di antiossidanti, di vitamine (soprattutto la C) e di proteine nobili. Presentano invece un basso contenuto di lipidi e calorie. I molti sali che contengono, come il potassio, lo zinco, il fosforo e il sodio, donano loro proprietà digestive e stimolanti. In particolare, il ferro e il magnesio sono importanti per le ossa, per il sistema nervoso e quello muscolare. Ma è l’alta percentuale di zinco, utile all’organismo per il benessere dei tessuti muscolari e ossei, a conferire a questi molluschi la fama di alimento afrodisiaco.
Non solo per il loro aspetto, dunque, che pure ricorda gli organi sessuali femminili: lo zinco è infatti un minerale indispensabile per mantenere in buona salute l’apparato riproduttivo e per aumentare la quantità di testosterone nel sangue con conseguente aumento del desiderio sessuale.
Una buona ricetta a base di cozze, come quella suggerita dal nostro fantastico Chef, basterà quindi ad accendere la passione e a rendere il vostro San Valentino davvero indimenticabile…anche dopo cena!

 

Giorgia Assensi


Potrebbe interessarti anche