Moto

Il ritorno di una leggenda: Honda CRF 1000L Africa Twin

Alessandro Spada
24 settembre 2015

CRF1000L_Africa_Twin-(5)

La storia della Honda Africa Twin ha inizio nel 1986 sulle piste di uno dei rally più famosi del mondo: la Parigi-Dakar. La Honda si presentò al via con la NXR 750, una moto bicilindrica di 780 cm^3, oltre 75 cv di potenza e un peso a secco di soli 160 kg; il risultato della competizione fu una vittoria “schiacciante”.

Oggi questa leggenda si rinnova completamente. La nuova CRF 1000L Africa Twin è stata progettata per affrontare i percorsi più avventurosi ed impegnativi in strada e fuoristrada grazie a un potente motore, alla dinamica della ciclistica e al peso contenuto di soli 208 kg a secco.

CRF1000L_AT_2016_MM&JB_005

Questa “Maxi-Enduro” è dotata di un nuovissimo motore bicilindrico parallelo di 1000 cc, con testata Unicam e fasatura a 270°, da 95 cv di potenza e 98 Nm di coppia massima. Un propulsore potente, affidabile, parco nei consumi (circa 400 km con un pieno dichiarati) e dotato di una eccezionale erogazione a qualsiasi regime di rotazione.

Il telaio a semi-doppia culla in acciaio offre un ottimo bilanciamento tra la stabilità ad alta velocità, l’attitudine alla guida in fuoristrada, la maneggevolezza e la resistenza alle sollecitazioni.

Le sospensioni sono Showa a lunga escursione e completamente regolabili, l’impianto frenante è prodotto dalla Nissin e le ruote sono a raggi da 21”/18”.

CRF1000L_Africa_Twin-(1)

Si può scegliere tra due tipologie di trasmissione: un robusto e leggero cambio a 6 rapporti derivato dalle moto impiegate nei rally o il rivoluzionario cambio sequenziale a doppia frizione.

L’Honda DCT (Dual Clutch Trasmission) permette l’utilizzo sia in modalità manuale MT (Manual Trasmission) con palette al manubrio, sia in due modalità automatiche, la D (Drive) e la S (Sport). La modalità S offre per la prima volta tre opzioni di velocità di cambiata tra cui scegliere: S1, S2 e S3.

L’elettronica è all’avanguardia e comprende il controllo della trazione Honda Selectable Torque Control (HSTC) impostabile su tre livelli di intervento, disattivabile, e un sistema ABS escludibile sulla ruota posteriore per l’uso in fuoristrada.CRF1000L_AT_2016_MM&JB_004

La nuova Honda CRF 1000L Africa Twin sarà disponibile in tre versioni: Standard, ABS e DCT-ABS. Previste quattro colorazioni: CRF Rally, Tricolour, Silver, Black, tutte con gruppi ottici a LED, a partire da Euro 12.400 f.c. per fine 2015.

Joan Barreda, del Team HRC Rally, e Marc Marquez, campione del mondo MotoGp, sono stati tra i primi piloti a “mettere alla frusta” questa nuova moto e ne sono rimasti pienamente entusiasti.


Potrebbe interessarti anche