Letteratura

Il Salone del Libro di Torino scalda i motori per la XXX edizione

Virginia Francesca Grassi
17 maggio 2017

Fervono i preparativi per la XXX edizione del Salone del Libro di Torino, che dal 18 al 22 maggio animerà il capoluogo piemontese con una cinque giorni che si preannuncia più agguerrita che mai.

Nonostante le numerose polemiche dovute alla prima edizione di Tempo di Libri a Milano, tenutasi meno di un mese fa, la kermesse si presenta con numeri da capogiro e tante novità nel cassetto.

Saranno infatti ben 469 gli espositori presenti quest’anno al Lingotto (erano 338 nel 2016),  a cui si aggiungono 33 editori francesi per la prima volta ospiti negli stand di quelli italiani, per un totale di 1060 case editrici e 1.200 appuntamenti disseminati nelle 30 sale a disposizione del pubblico.

Tema e ispirazione di quest’anno, “Oltre il confine”, magistralmente interpretato dalla locandina firmata da Gipi: un vero invito al piacere della scoperta di nuove frontiere e nuove dimensioni, accolto da grandi nomi della letteratura nazionale e internazionale riuniti grazie alla direzione editoriale di Nicola Lagioia. Tra i tanti possimao citare Daniel Pennac e Luis Sepúlveda, Annie Ernaux e Amitav Gosh, Alicia Giménez Bartlett e Jasmina Reza, Hanif Kureishi e Richard Ford, oltre ai nostrani Maurizio De Giovanni, Valeria Parrella, Paolo Cognetti, Alessandro Barbero, Serena Vitale e Antonio Moresco. Senza dimenticare una grande presente-assente: la scrittrice fantasma Elena Ferrante, a cui saranno dedicati due incontri guidati da E/O.

Ma il Salone è anche Salone-Off, grazie al ricco calendario di eventi diffusi per la città: incontri, concerti, reading, esibizioni e feste di ogni genere accoglieranno nel capoluogo piemontese lettori e curiosi da ogni dove.

Estote parati!


Potrebbe interessarti anche