Fotografia

Il saper fare italiano in mostra

Azzurra Bennet
22 marzo 2016
regola del talento

Scuola Mosaicisti del Friuli-® Laila Pozzo

La Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte e la Scuola Mosaicisti del Friuli, con il prezioso appoggio del Comune di Spilimbergo e il sostegno di Fondazione Bracco, ha organizzato la mostra fotografica “La regola del talento. Il saper fare italiano”, che espone gli scatti di Laila Pozzo e si addentra nei percorsi dell’artigianato italiano, mostrando tutte le eccellenze che questo Paese ha da offrire.
L’esposizione, ospitata da Palazzo Tadea a Spilimbergo, si muove a partire dal volume “La regola del talento. Mestieri d’arte e Scuole italiane di eccellenza”, edito da Marsilio: si tratta di un progetto di Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, realizzato con il sostegno della Fondazione Deutsche Bank Italia. La fotografa Laila Pozzo ha esplorato e ritratto alcune delle più importanti Scuole italiane di arti e mestieri che sono il fiore all’occhiello dell’offerta formativa italiana. Questi istituti, che spesso vantano una storia secolare, hanno il compito straordinario di tenere in vita e tramandare un patrimonio artistico denso di competenze e tradizioni. Non è infatti facile sostenere le nuove generazioni che si occupano di arte: bisogna proteggere la tradizione del saper fare e allo stesso tempo incoraggiare la creatività del singolo.

  • ALMA La Scuola Internazionale di Cucina Italiana-® Laila Pozzo

  • Liceo Artistico per il Design Gaetano Ballardini 2 -® Laila Pozzo

  • Scuola del Vetro Abate Zanetti-® Laila Pozzo

  • Scuola dell’Arte della Medaglia-® Laila Pozzo

  • Scuola di Sartoria Nazareno Fonticoli ForModa -® Laila Pozzo


La tradizione è viva e in continua evoluzione in tutti i settori di attività dell’arte: dal mosaico (Scuola Mosaicisti di Spilimbergo) al vetro (Scuola del Vetro di Murano) fino ad arrivare  all’oreficeria (Istituto d’Arte Pietro Selvatico di Padova) e all’orologeria (Tarì Design School di Marcianise). Tutte queste scuole rappresentano i valori su cui si fondano e uno in particolare: «La regola che il talento non è nulla senza l’impegno, senza la dedizione, senza le ore spese a perfezionare un gesto che diventa giorno dopo giorno un tocco. Un tocco da maestro: un contatto da cui nasceranno bellezza ed emozione. Valori aggiunti di un prodotto italiano che il mondo desidera», ha spiegato Franco Cologni, Presidente della Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte.

 

La regola del talento. Il saper fare italiano
Palazzo Tadea, Piazza Castello, Spilimbergo (PN)
19 marzo – 1 maggio 2016
Ingresso libero dal martedì alla domenica, orari: 10-13 e 15-18


Potrebbe interessarti anche