Lifestyle

Il tè natalizio delle cinque

staff
15 dicembre 2011

Il Natale è alle porte: quale occasione migliore di un tè, allora, per potersi concedere qualche ora con le amiche? Dopotutto, cosa c’è di meglio che fare due chiacchiere, scambiarsi auguri e regali natalizi, davanti ad una profumata tazza di ottimo infuso?
L’invito ad un tè delle cinque è, in genere, rivolto alle sole signore. La ritualità con cui questa bevanda antica viene servita ha delle semplici “regolette” da seguire.
Come prima “regola” la preparazione va eseguita davanti alle invitate. La protagonista di questo raffinato rito è la teiera di porcellana. Al suo interno si adagiano le foglioline di tè quante sono le tazze, più una. Non appena arrivano le ospiti, si versa l’acqua bollente (90°C) e, dopo qualche minuto di infusione, si procede col versare il tè con un colino d’argento.
Solitamente la bevanda va servita in salotto, su una tavola apparecchiata in modo semplice ma elegante. Per l’occasione vi consiglio una tovaglietta in lino con monogramma, se l’avete, altrimenti in cotone -possibilmente bianco – e tovaglioli in coordinato.
Raffinata è la scelta di tazze a fiori di gusto ‘800, ricami colorati, cucchiaini e forchettine da dolce in argento e il motivo delle tazze ricamato su tovagliette e centri. Un tempo si usava mettere un piccolo tovagliolino o un centrino di merletto tra il piatto ed il piattino sotto tazza, ma è un’usanza superata. Come decorazione ci si deve limitare a mazzettini di fiori freschi disposti in modo da non dare impiccio.
Su un vassoio disponete fettine di limone senza semi, un bricchetto con del latte, dolcificanti diversi, di varie forme e colore. Dolcetti e biscotti vanno preparati in anticipo. Caffè, succhi di frutta, bevande fresche – ma attenzione: non alcoliche – vanno servite in caraffe di vetro e messe a disposizione di coloro che non amano il tè.
Infine, se le ospiti siete voi, non dimenticate di portare un piccolo dono per la padrona di casa e abbiate il buon senso di non trattenervi più del dovuto (in genere circa un’ora e mezza).

Eleonora Miucci
Il Galateo di Madame Eleonora


Potrebbe interessarti anche