Food

Il tartufo in tavola: 5 ristoranti da non perdere

Riccardo Xavier Gusmano
6 novembre 2017

Raro, pregiato, prezioso, buonissimo. Dalla terra alla tavola, il tartufo nostrano arricchisce ogni piatto regalando ai commensali un’esperienza sensoriale oltre ogni aspettativa.

Bianco o nero, Marchigiano o Piemontese: a voi la scelta, golosissima.

E per chi non riesce a resistere alla prelibatezza del tartufo e al suo inconfondibile profumo, ecco 5 indirizzi qua e là per l’Italia da non perdere.

  • Ad Hoc, Roma. A Campo Marzio, nel cuore della Capitale, sorge questa piccola bottega dai colori accesi e dall’atmosfera signorile. Piatti contenuti più da degustazione che da cena, ma con una qualità eccelsa. Scelta vastissima anche per i vini.

  • Piazza Duomo, Alba. Nella piazza principale della città del tartufo per antonomasia. Lo chef Enrico Crippa ha creato un menù pensato appositamente per esaltare il gusto del diamante piemontese. Straordinario.

  • I Tartufi Bistrot, Torino. Piccolo ristorante dai toni familiari con cucina a vista. Il tartufo qui si sposa perfettamente con la tradizione culinaria piemontese. Dallo sformatino di ricotta all’uovo al “paletto”, il tartufo è il protagonista indiscusso.

  • Osteria Del Parco, Acqualagna. Offerta mista e prezzi abbordabili con ingredienti di prima scelta nel cuore delle Marche. Cucina gourmet in un ambiente elegante e ricercato.

  • Tartufi & Friends, Milano/Roma. Stile londinese per questa piccola catena di ristoranti dedicati al tartufo. Dai taglioni ai piatti più ricercati sia per il tartufo bianco che per quello nero con differenza di prezzo. Qualità e stile.


Potrebbe interessarti anche