Cultura

Il Teatro alla Scala celebra Cervantes e il Don Chisciotte

Emanuela Beretta
11 marzo 2016
Don Chisciotte, Nicoletta Manni e Leonid Sarafanov, foto Brescia-Amisano

Don Chisciotte, Nicoletta Manni e Leonid Sarafanov, foto Brescia-Amisano

Quest’anno si celebra il 400 anniversario della morte di Cervantes: Teatro alla Scala ha dunque deciso di ripropone il Don Chisciotte di Rudolf Nureyev – che esordì a Vienna nel 1966 – su musiche di Ludwig Mingus, dirette dal leggendario e sempre coinvolgente David Coleman.
Un’opera coloratissima vivace, frizzante, spettacolare, energica, rocambolesca che tra fughe, inganni e travestimenti, racconta la storia d’amore tra la giovane Kitri e il barbiere Basilio, mentre Don Chisciotte sarà il filo conduttore della loro vicenda, coadiuvato dal fedele Sancho Panza. Un balletto ricco di grande fascino, che pone l’accento sul carattere buffo dei personaggi,  talvolta presi a prestito dalla commedia dell’Arte, dove Don Chisciotte assomiglia a Pantalone e Kitri e Basilio a Colombina e Pierrot.
Protagonista femminile è la maliziosa e seduttiva Kitri, interpretata dalla giovane e talentuosa Nicoletta Manni, che riveste con grazia, disinvoltura ed energia sia il ruolo principale che quello di Dulcinea, dimostrando duttile energia, tecnica perfetta nella geometria delle linee e dagli applauditissimi e veloci piqué. Suo compagno è il barbiere Basilio, interpretato da Leonid Sarafanov, celebre per i suoi virtuosismi che sempre affascinano. Lo zingaro Antonino Sutera è sempre coinvolgente  e perfetto nelle sue performance. Nel terzo atto un grand pas-des-deux impeccabile e un gran finale spettacolare coronano la bellezza di una rappresentazione corale di pregio con un Corpo di Ballo sempre all’altezza delle aspettative.
Nicoletta Manni, regina di questo spettacolo, sarà in scena anche il 29 marzo e il 1 aprile accanto a Claudio Coviello. Il 23 e 24 marzo Kitri e Basilio saranno invece interpretati da Alessandra Vassallo  e Antonino Sutera. Poi Vittoria Valerio il 30 e 31 marzo, accanto ad Angelo Greco.

  • Don Chisciotte, Nicoletta Manni Leonid Sarafanov, foto Brescia-Amisano

  • Don Chisciotte, Nicoletta Manni, foto Brescia-Amisano

  • Don Chisciotte, Claudio Coviello, foto Brescia-Amisano


Potrebbe interessarti anche