Sex

Il Test del DNA come prevenzione per i tumori dell’utero

staff
6 novembre 2013

test_dna

Spiace ammetterlo, ma in termini di prevenzione del tumore dell’utero c’è ancora molta strada da fare. Anche se uno strumento utile come il Pap test presenta infatti ancora dei grossi limiti, è però una recente novità a portare una nota positiva nella questione e a far sperare nell’apertura di una nuova frontiera.

E’ il Piemonte la regione all’avanguardia, dove entro 5 anni si passerà progressivamente dal Pap test al Hpv Test per scoprire le lesioni al collo dell’utero e prevenire il cancro. Il programma di screening regionale “Prevenzione serena” offrirà alle donne piemontesi tra i 30 e i 64 anni l’analisi genetica, che risulta essere molto più efficace nell’ individuare la presenza del Papillomavirus umano o di altre lesioni cancerogene.
L’iniziativa ha avuto l’approvazione di uno studio internazionale pubblicato su Lancet e coordinato dal Centro Prevenzione Oncologico e delle Molientte di Torino, che coinvolge anche il Karolinska Institutet di Stoccolma, la London School of Hygene, l’Università di Manchester, la Vrje Universitet di Amsterdam.

Lo studio ha confermato che il DNA test Hpv permette di ridurre del 60-70 % l’incidenza dei tumori e, se effettuato ogni 5 anni, è molto più efficace di un Pap test eseguito ogni 3 anni.

Sofia Dall’Igna


Potrebbe interessarti anche