Fotografia

Il trio che fotografò la moda

Rachele Martignoni
26 febbraio 2014

jean-patchett-new-york-1949-irving-penn

Anche quest’anno si conclude la fatidica e celebre Woman Fashion Week di Milano. La città sembra riprendere finalmente a respirare dopo momenti di caos causati dal traffico nel centro e dagli eventi esclusivi sparsi tra le più belle locations milanesi sommerse dal ticchettio dei tacchi a spillo.

Marilyn Monroe, actor, New York, May 6, 1957

Bloccata in una coda infinita di macchine nei pressi di Via Senato, in un grigio pomeriggio, sono costretta a scendere dall’autobus per proseguire camminando con scarpe – aggiungo – non del tutto comode; d’altronde, non penso vengano tollerate comodità in questo periodo dell’anno.

mermaid

Inevitabilmente vengo sommersa da una folla di fashion bloggers, spettatori, modelle e automobili nere che invadono la via. Noto improvvisamente un gruppo di persone che come un corpo «estraneo» si aggirano in quell’allegro disordine collettivo. Spiccano all’occhio forse perchè completamente vestiti di nero, e capisco subito che sono i fotografi dell’evento armati di macchine dotate di obiettivi che sembrano voler sfidare l’altezza dei tacchi capogiro di alcune ragazze lì presenti. Li vedo affrettarsi per riuscire a catturare gli outfits più originali o i dettagli più interessanti.

portfolio parigi

I loro scatti compaiono nelle maggiori riviste di moda del mondo, e nei siti web più importanti del settore, ma nonostante ciò, quei fotografi appaiono ai miei occhi così diversi rispetto a coloro che hanno fatto la storia della fotografia di moda.

E così ho immaginato cosa avrebbero immortalato in quel momento, lì al freddo, in quel marciapiede pullulante di colori, cappellini, scarpe fluo e tessuti variopinti, i famosissimi Lindbergh, Penn, e Avedon, conosciuti come il magico trio della fotografia di moda. Alcuni scatti  di questi incredibili artisti sono oggi leggenda e vengono stimati tra i 100.000 e i 400.000 dollari e probabilmente molte persone hanno ben presente queste fotografie, le hanno viste almeno una volta nella loro vita in riviste, pubblicità, documentari, ma non sanno chi si nasconda dietro a queste creazioni.

resizedimage519521-Woman-in-Moroccan-Palace-Lisa-Fonssagrives-Penn

In quel freddo pomeriggio, forse, il magico trio sarebbe riuscito a creare un’opera d’arte anche in quelle condizioni. Me li immagino tirare fuori dalle loro borse un paio di ali d’angelo o un serpente o addirittura Marylin Monroe in persona! Tutte le pagine dei giornali sarebbero state sommerse da scatti a dir poco originali, nel vero senso della parola. Ma si sa, l’arte, è unica e irripetibile e, per ora, possiamo solo limitarci ad ammirare ancora una volta le loro bellissime fotografie.

Rachele Martignoni

woman-harlequin-dress-lisa-fonssagrives-1950-irving-pennb


Potrebbe interessarti anche