Advertisement

In albergo: qualche regola

staff
20 ottobre 2011


In albergo non ci si dovrebbe sentire come a casa propria, un comportamento cortese e rispettoso è d’obbligo con tutto il personale dell’hotel e con gli altri clienti.
Ecco alcune regole che sarebbe utile seguire:
– La camera e il bagno devono essere lasciati in condizioni accettabili per gli addetti alle pulizie: niente asciugamani lasciati sul letto o ancor peggio a terra. Insomma, non si riduce la stanza come un ambiente da sfollati!
– Non si circola in corridoio in pigiama o arruffati. Manteniamo sempre un po’ di decoro, per favore.
– Gli indumenti da lavare o da stirare devono essere consegnati alla cameriera.
– Tutto ciò che si trova nella camera, dev’essere usato con discrezione senza dimenticare che tutto, compreso il letto e i tessuti, appartiene all’hotel!
– Al personale dell’albergo ci si rivolge sempre dando del “lei” e si cercherà di abbondare con i ”grazie” e con i “per cortesia”.
– Ai pasti ci si presenta puntuali, vestiti in modo consono all’ambiente, ben ravviati.
– Quando si arriva in sala da pranzo, i vicini di tavolo andranno salutati con un cenno del capo. Lo stesso vale per il momento in cui si lascia la sala e si incontrano altri ospiti durante la giornata.
– Se l’albergo ha un centro benessere, si cercherà di evitare schiamazzi e rumori; in questo luogo le persone vogliono rilassarsi in santa pace!
– Al momento del commiato, è obbligatorio lasciare una mancia, anche se il servizio è compreso nel conto. Massima discrezione, un grazie e un sorriso, accompagneranno il vostro gesto. Solitamente si calcola una percentuale che va dal 10% al 20% sull’intera somma. Se si preferisce, si può lasciare una mancia globale per il personale da cui si è stati serviti al bureau.
La vacanza non è una “scusa” per abbandonarsi a comportamenti maleducati ed incivili. Le buone maniere non vanno mai in vacanza!

 

Eleonora Miucci
Il Galateo di Madame Eleonora