Destinazioni

In montagna a Cuba: alla scoperta del Pico Turquino

Barbara Micheletto Spadini
5 dicembre 2013

viaggiocuba0

L’ascesa al Pico Turquino, la più alta montagna di Cuba, è un’impresa senza dubbio impegnativa, ma che ripaga ampiamente ogni goccia di sudore spesa, regalando uno scorcio impervio e selvaggio dell’isola caraibica, ben lontano dalle solite spiagge affollate.
Il percorso si snoda per 25 km da una parte all’altra della Sierra Maestra, già rifugio dei guerriglieri durante la Rivoluzione Cubana. Per compierla ci vogliono due giorni, sia per la lunghezza del tracciato sia per l’afa tropicale, che rende ogni respiro e ogni passo ancora più difficile.

viaggiocuba3

Io e la mia fidanzata siamo partiti da Villa Santo Domingo, un paesino di campagna annidato sulle rive del torrente Yara, ai piedi della Sierra. Dopo aver pernottato in un pittoresco albergo a bungalow, siamo partiti all’alba, per raggiungere la nostra meta.
La via s’inerpica lungo una ripida carrozzabile che sale a tornanti fino ad Alto del Naranjo, 750 m più su, e poi si prosegue, rigorosamente accompagnati da una guida del parco, lungo la dorsale della catena, immersi nel verde della foresta tropicale, pullulante di insetti, rettili e uccelli.

viaggiocuba4

A metà pomeriggio siamo arrivati all’accampamento Joachim, dove abbiamo cenato e trascorso la notte. Era ancora buio quando abbiamo ripreso il cammino, sempre lungo la cresta montuosa e i suoi saliscendi scoscesi, fino a raggiungere la vetta alberata del Pico Turquino, a 1972 m di quota.

viaggiocuba8
Sulla cima pianeggiante, al centro di uno spiazzo, sorge un monumento al Poeta ed Eroe nazionale José Martí, edificato fin quassù dai patrioti cubani nel centenario della sua nascita (1953). La discesa, fino al villaggio di Las Cuevas, è stata non meno lunga e faticosa, anche per via della stanchezza accumulata.
Siamo così passati dalla foresta temperata della cima, attraverso la selva umida di nebbia delle valli, fino alla vegetazione più secca della costa meridionale dell’isola. Verso sera, dopo una discesa di quasi duemila metri, ci bagnavamo tra le onde azzurre del Mar del Caraibi.

Andrea Virga

Ventiseienne dottorando in Storia Politica presso l’IMT Lucca, con un progetto di ricerca su Cuba (qui trovate il suo blog: andreavirga.blogspot.it/2013/11/viaggio-nelloriente-cubano.html). Deve la sua conoscenza di questo Paese, ricco di contraddizioni, alla fidanzata Martina, che dopo la laurea si è trasferita all’Avana, dove oggi risiede e lavora (trovate qui i suoi racconti: nuke.mollotutto.com/TrasferirsiavivereelavorareaCubaMartina/tabid/676/Default.aspx).

Ti è piaciuto? Potrebbe interessarti anche http://www.luukmagazine.com/it/cuba-low-cost-attraversare-lisola-in-camion/


Potrebbe interessarti anche