Beauty

In vacanza col pancione: beauty tips tra sole e mare

Kiki
4 luglio 2016

0 copertina

Belle, incinte e in vacanza. Da Bar Rafaeli ad Alanis Morisette, passando per Candice Swanepoel e Behati Prinsloo: i pancioni delle celeb invadono spiagge e piscine, spopolando sui social a colpi di like.

Per le future mamme – non solo quelle da red carpet! – le vacanze estive sono un’ottima occasione per rilassarsi e coccolarsi prima del “lieto evento”. Ma come godersi al meglio questo periodo tra sole, sabbia e bagni quando si è in dolce attesa?

Ecco allora qualche consiglio su come affrontare le sfide da spiaggia e, già che ci siamo, sfatiamo qualche mito!

  • Quali sono le migliori posizioni yoga da provare quando si è in dolce attesa? Per entrare in contatto con il vostro bambino, rilasciare ansia, tensioni e stress sono l’ideale la posizione del Loto (Padmasana), la posizione del Guerriero II (Virabhadrasana II), la posizione del Ciabattino (Baddha Konasana), la posizione del Gatto (Marjariasana). Vi sentirete subito più positive e rilassate: provare per credere!

  • Prendere il sole in gravidanza fa male? No, anzi, aiuta a sintetizzare meglio la vitamina D, ma è necessario prendere alcune semplici precauzioni, come evitare di esporsi ai raggi solari nelle ore più calde della giornata, dalle 12.00 alle 16.00, ed utilizzare sempre una crema solare ad alto fattore di protezione, meglio se con ingredienti green, prive di profumazione e ipoallergeniche

  • La Crema protettiva pelli sensibili SPF50 viso e corpo di diego dalla palma milano è perfetta per la pelle delicata: contrasta arrossamenti e irritazioni grazie ad agenti lenitivi naturali come bava di lumaca, acido glicirretico, allantoina, vitamina E, inoltre non contiene allergeni da profumo, coloranti, conservanti, parabeni, petrolati, benzophenone-3

  • Ma il pancione non ne soffre? No, se rimane ben protetto, in particolare nei primi 3 mesi. Il nostro consiglio è quello di usare sempre una crema SPF +50, che va riapplicata ogni 3 ore e dopo ogni bagno, e di coprire sempre la zona usando un costume intero, oppure un telo, meglio se inumidito, o un bel cappello di paglia

  • Il latte Solare SPF 50+ di Maison Bio, formulato con ingredienti di origine naturale, garantisce una protezione molto alta anche alle pelli più sensibili, come quelle delle mamme (da Limoni e La Gardenia)

  • È possibile fare il bagno? Certamente! Camminare lungo il bagnasciuga, con le gambe immerse fino alle ginocchia, è un vero toccasana per riattivare la circolazione e contrastare la ritenzione idrica. Inoltre, fare delle belle nuotate, senza affaticarsi, aiuta ad alleggerire la pressione del peso

  • Al mare ma non solo, l’Olio 9 mesi di Weleda, a base di ingredienti 100% naturali certificati, con olio di mandorle dolci, jojoba e germe di grano aiuta a prevenire gli inestetismi delle smagliature di addome, gambe, glutei e seno, mentre gli oli essenziali di rosa, neroli e mirra donano a questo olio un profumo estremamente delicato

  • Che fare in alternativa? Di certo le partite di beach volley e racchettoni sono bandite, ma un po’ di attività fisica non guasta, anzi, farà bene sia alla vostra salute che a quella del bambino

  • Un’idea? Al mattino molto presto, per risvegliare l’organismo, o all’ora del tramonto, per rilassarsi, fare un po’ di yoga è l’ideale. Per questo arriva in libreria “Gravidanza Benessere Yoga” di Tara Lee e Mary Attwood – Edizioni Mental Fitness Publishing Milano –, una guida completa a tutte le posizioni yoga, alle tecniche di respirazione e agli esercizi di rilassamento, utili dalla 12a-14° settimana di gravidanza fino al travaglio e al recupero dopo il parto

  • Fare yoga al mare è meglio? Certo! Praticare questa disciplina in mezzo alla natura permette di entrare in profondo contatto con la natura, fare il pieno di energia e imparare a leggere l’ambiente utilizzando il corpo e la mente. Fare yoga sulla spiaggia unisce i vantaggi della pratica a quelli dell’aria di mare che è ricca di iodio ed è dunque ideale per stimolare il metabolismo e aiutare l’organismo a mantenersi sano e vitale


Potrebbe interessarti anche