Letteratura

Indipendenti e coraggiose. Nascono le edizioni SUR

staff
9 ottobre 2011


In un settore come quello editoriale, in cui innumerevoli aziende sorgono ogni giorno a prendere il posto delle altrettante che scompaiono in un ricambio continuo e desolante, non ci si dovrebbe entusiasmare troppo per la nascita di una nuova casa editrice.
Una volta tanto, però, vogliamo essere ottimisti e fare il tifo per una neonata avventura editoriale: si chiama SUR, si occupa di letteratura latinoamericana ed è una casa giovane e indipendente, con idee chiare e obiettivi decisi.
Consapevoli che la scelta di dedicarsi all’editoria cade in un momento particolarmente delicato per il settore, gli ideatori di SUR si dimostrano intenzionati a reagire alla situazione critica proponendo un approccio al mercato molto diverso da quello convenzionale. I punti più innovativi – ma la forza di SUR non è tanto nell’averli escogitati, quanto nell’avere il coraggio e l’onestà di metterli in pratica – sono in realtà pochi ed essenziali.
Da segnalare è innanzitutto l’irrinunciabile cura non solo per il contenuto – il che dovrebbe essere un dovere per ogni editore –, ma anche per la forma esteriore del libro – è qui che si vede l’amore del bibliofilo.
L’aspetto che più colpisce è però un altro, e riguarda l’ambito della distribuzione. Di fronte a un mercato editoriale che inevitabilmente finisce per favorire le grandi catene di distribuzione e il loro potere contrattuale a scapito dei piccoli esercizi, SUR ha escogitato un modello originale e alternativo. Il sistema consiste semplicemente nell’incoraggiare i librai indipendenti offrendo loro sconti molto agevoli e un rapporto più diretto e immediato con la casa editrice.
La scelta coraggiosa di non inserirsi nelle consuete logiche di mercato, volte al profitto ma dimentiche dell’obiettivo culturale, potrebbe provocare dei fastidiosi problemi di bilancio; SUR ha pensato anche a questo, con il medesimo spirito anticonformista che fin da ora sembra caratterizzarla.
La casa editrice infatti potrà contare sul patrocinio della solidale Minimum Fax, a cui SUR ha affidato la cura di diritti, redazione, ufficio stampa e produzione. Non è però questa l’unica sua fonte di sostegno: i lettori potranno sottoscrivere abbonamenti, acquistare oggetti a marchio SUR o effettuare donazioni, diventando così degli SponSUR.
Gli interessati, i curiosi e, perché no, anche gli scettici, avranno occasione di conoscere direttamente questa nuovissima realtà editoriale nel corso dell’ottobre 2011. Dal 22 al 29 del mese si terrà infatti, in librerie sparse per tutta la penisola, una serie di eventi di festeggiamento e presentazione; gli incontri si presteranno anche a commemorare il centenario di Ernesto Sabato, la cui autobiografia “Prima della fine” aprirà il catalogo delle edizioni SUR.
Non resta che incrociare le dita.

Maria Stella Gariboldi


Potrebbe interessarti anche