Advertisement

Inghilterra-Svezia 3-2, Walcott-Welbeck mandano a casa Ibra

staff
16 giugno 2012

L’Inghilterra rischia, vince e condanna Ibrahimovic e compagni all’eliminazione con una giornata di anticipo. La squadra di Hodgson deve faticare più del previsto per avere ragione di una coriacea Svezia. E’ la ‘linea verde’ a salvare Hodgson: Walcott firma il pareggio dopo la doppietta del sorpasso di Mellberg ed è Welbeck a regalare la vittoria agli inglesi. A Kiev finisce 3-2 e i tifosi d’Oltremanica, dopo l’opaca prestazione vista contro la Francia all’esordio, possono tirare un sospiro di sollievo.

E’ Carroll a sbloccare il risultato nel primo tempo, insaccando di testa il traversone dalla trequarti di Gerrard. Vantaggio raggiunto con il minimo sforzo anche se la squadra di Hodgson mostra progressi rispetto al match pareggiato con i transalpini. Ibrahimovic non incide ed allora è Mellberg a dare la scossa agli svedesi. Nella ripresa, al 4′, il centrale dell’Olympiakos firma il pareggio sfruttando la ribattuta della barriera sulla punizione di Ibra. Dieci minuti dopo, ancora Mellberg supera in tutta libertà Hart, stavolta di testa, sfruttando al meglio la punizione di Larsson dalla sinistra. Gravi le colpe della retroguardia inglese, immobile nell’occasione. Al 19′ ci pensa Walcott ad aggiustare le cose: l’attaccante dell’Arsenal conclude dal limite e firma il pareggio. Ancora Walcott suggerisce al 33′ per Welbeck, che con una magia sotto forma di pallonetto supera Isaksson per il 3-2 inglese. Nel finale il portiere svedese, già straordinario su un precedente colpo di testa di Terry, si supera sulla conclusione a botta sicura di Gerrard sugli sviluppi di una ripartenza. L’Inghilterra può festeggiare e guardare con ottimismo al futuro: il successo permette ad Hodgson di agganciare in testa a 4 punti la Francia. La Svezia ed Ibrahimovic mancano la prova di maturità e devono abbandonare i sogni di gloria.

 

Fonte: LaPresse