Iniziato in Italia, su Real Time, il reality Breaking Amish: 5 ragazzi “fuori dal mondo” alla scoperta della Grande Mela!

Rosa Vittoria
2 agosto 2013

amish

Il 31 Luglio alle 23.00 è partito su Discovery Real Time, canale 31 del digitale terrestre, il docu-reality Breaking Amish, già programma fenomeno in US e destinato a far parlare anche in Italia. Ma chi sono gli Amish? I meno giovani certo ricorderanno il film Il Testimone, con Harrison Ford e Kelly McGillis (1984,  di Peter Weir), ambientato tra gli Amish, gruppo religioso protestante fondato nel 1600.  Questa comunità basa la propria fede su un pedissequo rispetto dei precetti della Bibbia e sul rifiuto totale della società moderna e del progresso. Gli Amish vivono, si vestono (in modo modesto e con abiti che loro stessi cuciono), lavorano come se il tempo si fosse fermato a due secoli fa. Bandita ogni forma di vanità o di superfluo: ad esempio, si riscaldano ancora con la stufa a legna, lavorano i campi e non hanno la televisione. Fondamentale, nella vita di un membro della comunità, il Rumspringa, il passaggio – intorno ai 16 anni – dove per la prima volta i giovani sono lasciati liberi di sperimentare e viaggiare così da decidere al termine di questo periodo, in modo consapevole e definitivo, se diventare un Amish a tutti gli effetti.

Breaking Amish documenta proprio questo momento: 5 giovani scelti – non più ragazzini –  vengono catapultati dalla loro tranquilla comunità nella vita frenetica e simbolo di modernità di New York. Sarà come fare un viaggio nella città con gli occhi di adulti-bambini con n possibilità di prime volte, ivi compreso l’incontro, che immaginiamo “folgorante”, con l’elettricità. Abe, Rebecca, Sabrina, Jeremiah e Kate , avranno le loro prime feste alcoliche, il primo paio di jeans, guideranno l’auto, conosceranno nuove delizie per il palato, il telefono, l’acqua corrente e molto altro. Assaporare la libertà – e ci sarebbe da chiedersi se noi non-Amish siamo davvero così liberi come pensiamo – sarà come essere in un frullatore perpetuo di novità. Come reagiranno i protagonisti a questa alternativa di vita? Ed alla fine, cosa decideranno? Di tornare alla semplicità della loro esistenza precedente, rassicurante , essenziale e scandita da un tempo immortale o di abbracciare l’Occidente abbandonando tutto quanto sono stati fino a quel momento?

Rosa Vittoria