Destinazioni

Itinerario glamour nella nuova Rio de Janeiro

Federico Sigali
28 maggio 2016

1920px-1_santa_teresa_panorama_2014

Dopo i mondiali di calcio del 2014 e l’elezione a città olimpica per il 2016, ora anche il celebre marchio francese Louis Vuitton vola a Rio del Janeiro per presentare la propria collezione Cruise 2016/2017, che sfilerà oggi al Museo di Arte Contemporanea Niteròi. In questi ultimi anni, soprattutto in vista dei Mondiali e delle Olimpiadi, Rio de Janeiro ha letteralmente cambiato volto. La città è stata completamente ripulita, restaurata e lucidata per mostrarsi al meglio alle migliaia di visitatori stranieri previsti in questi anni. E così, oggi, l’offerta turistica di Rio rivaleggia con quella di qualsiasi altra grande città del mondo. Noi oggi proponiamo un itinerario glamour tra gli indirizzi della Rio scintillante e sfavillante da non perdere assolutamente. Dress code? Cruise collection Louis Vuitton!

FASANO

Dove alloggiare a Rio de Janeiro
A Rio, più che altrove, la scelta dell’hotel è una questione non da poco. L’immensa estensione territoriale, la scomodità del trasporto pubblico e l’importanza di alloggiare in una zona sicura rendono la posizione dell’hotel fondamentale. L’hotel Fasano (Av Vieira Souto 80), di fronte alla spiaggia di Ipanema è un’ottima scelta. Inaugurato nel 2003 e progettato da Philippe Starck, l’hotel s’ispira allo stile modernista brasiliano degli anni ’60. La piscina sul tetto e la vasta scelta di ristoranti a bar rendono qualsiasi soggiorno al Fasano indimenticabile. Concorrente del Fasano e altrettanto lussuoso, il Copacabana Palace Hotel (Avenida Atlantica 1702) trasporta i viaggiatori nell’età coloniale del Brasile. Lo stile anni ’20, le facciate a stucco e la clientela sofisticata lo rendono il più elegante hotel di tutta Rio. Un’opzione più à-la-page ma sempre di grande charme è l’hotel Santa Teresa (Rua Almirante Alexandrino), circondato da un fiabesco giardino tropicale nel quartiere artistico e modaiolo di Santa Teresa. Ideale per chi cerchi un’oasi di pace nel caos della metropoli.

sushi-leblon-resto

Dove mangiare a Rio de Janeiro
Per assaporare al meglio le specialità della cucina carioca (la cucina tradizionale brasiliana) si va da Aprazivel (Rua Aprazivel 62), ristorante di campagna dal sapore rustico ma elegante. Oltre agli ottimi piatti, anche la vista su rio non lascia indifferenti. Altrimenti si può scegliere il Centro Cultural Carioca (Rua do Teatro 37), all’interno di un vecchio edificio con musica dal vivo e un’atmosfera molto vivace. Il Sushi Leblon, (Rua Dias Ferreira 256) è il tempio degli appassionati di cucina giapponese, oltre che di chi voglia sedere in uno dei ristoranti più alla moda di Rio. Non sempre è possibile prenotare ma il sushi da urlo ripaga dell’attesa. Per tornare poi ai sapori di casa si prenota da Gero (Rua Anibal de Mendoca 157), il miglior italiano della città.

usina 47

Nightlife a Rio de Janeiro
Se negli hotel e nei ristoranti la scelta è ampia, nella nightlife Rio de Janeiro dà proprio il meglio di se. Dai bar glamour di Copacabana, ai locali di salsa e merengue, la notte carioca va avanti fino alle ore piccole. Per un aperitivo con vista si va a Praia Vermelha, una spiaggia costellata di piccoli baretti e chiringuito che, dal pomeriggio in poi, si animano con musica, danze e tanti giovani. I ritmi sono quelli della musica carioca e l’atmosfera rilassata della spiaggia è amplificata dalla struggente vista del Corcovado di fronte a se. Per un drink dopo cena si va poi da Braseiro Gavea (Praca Santos Dumont 116), ambiente molto semplice, a metà tra un bar e un chiringuito, che la sera si affolla di clienti internazionali. Se invece l’intenzione è quella di fare baldoria fino a tardi, si va all’Usina 47 (Rua Rita Ludolf 47), locale molto glamour con una clientela modaiola dove al secondo piano ci si può scatenare in folli danze.


Potrebbe interessarti anche