Cinema

James Dean rivive in Life

Giorgio Raulli
8 ottobre 2015

1

Il 30 settembre è stato il 60° anniversario dalla morte di James Dean, e il regista olandese Anton Corbijn (The American, A Most Wanted Man) in Life ci fa vivere i momenti di preparazione di alcune delle immagini più iconiche del cinema, di quel ragazzo che da divo hollywoodiano sarebbe diventato un mito del cinema. Nel 1955 James Dean (Dean DeHaan), il cui film La valle dell’Eden stava per uscire nelle sale, incontra Dennis Stock (Robert Pattinson), fotografo dell’agenzia Magnum per la rivista Life. Il giovane Stock deve preparare un servizio sull’attore ventitreenne, ponendo le basi di un’amicizia tra i due, accomunati da una carriera in ascesa e ad un punto di svolta.

7

Nella pellicola sono vivide le due grandi passioni di Corbijn, ovvero il cinema e la fotografia: il regista infatti ha trovato un modo per celebrare entrambi, avendo l’occasione di raccontare uno dei personaggi più famosi e controversi della storia della Settima Arte, oltre che un intero periodo di trasformazione dello show business, un’epoca patinata in cui la star del momento viene sfruttata dalle major e assorbita dall’attenzione del pubblico, gettandola via appena il suo “scintillio” svanisce. Se quest’ultimo aspetto è davvero ben reso in Life, la figura di James Dean, oltre che quella, molto meno nota, di Stock sembrano non arrivare a pieno: la loro profonda amicizia, instaurata poco prima della morte dell’attore, sembra essere un po’ vuota e superficiale (ma forse era proprio questo che si voleva comunicare).

3

Il cast è ottimo, a cominciare da DeHaan, bravo come sempre (anche se non sufficientemente bello per il suo personaggio); l’unico difetto è forse la scelta interpretativa di una personalità “decadente” e quasi misteriosa, aspetti che sembrerebbero appartenere più al mito di James Dean piuttosto che al suo vero essere, alle reali motivazioni dell’attore in ascesa. Pattinson riesce bene nel ruolo del “non-divo”, dimostrando che vuole svincolarsi in tutti i modi dal vampiro che lo ha portato alla ribalta. In Life troviamo anche Ben Kingsley (nel ruolo di Jack Warner, agente di Dean) e Alessandra Mastronardi, nei panni di Pier Angeli, fidanzata dell’attore proprio in quegli anni.

Presentato in una sezione speciale al Festival internazionale del cinema di Berlino 2015, Life sarà nelle sale italiane dall’8 ottobre.

4


Potrebbe interessarti anche