Gossip

Jay Z aggredito dalla cognata Solange Knowles

Giulia Ruggeri
16 maggio 2014

people

Lo scorso 5 maggio, dopo uno degli after party del Met Galà a New York, una telecamera di sorveglianza pare aver ripreso un litigio piuttosto curioso e parecchio acceso. I protagonisti della lite e del filmato di 56 secondi sono rispettivamente marito e sorella della pop star Beyoncé: il rapper Jay Z e Solange Knowles.

Il sito americano TMZ ha diffuso per primo il video, registrato all’interno dell’ascensore dello Standard Hotel, in cui si vede Solange aggredire con calci e pugni il rapper. Il tutto davanti agli occhi increduli di Beyoncé e di un bodyguard che ha tentato invano di fermarla.

Jay Z ha cercato di mantenere la calma durante l’aggressione se non quando ha afferrato la caviglia della cognata per schivare un calcio.

Inutile dire che il fattaccio ha lasciato tutti a bocca aperta, sollevando l’incredulità dei fan della pop star che di certo non si immaginavano avesse una sorellina così “vivace”.

I motivi dell’ira funesta di Solange Knowles non sono ovviamente ancora stati resi noti, ma la versione spagnola del settimanale People ha attribuito la causa di tanta rabbia ad un litigio avvenuto molti anni fa tra Solange e Rachel Roy, stilista e moglie di Damon Dash, amico carissimo di Jay Z. Nel battibecco fra le due pare infatti che il rapper non abbia voluto prendere le difese della cognata e, a quanto pare, lei se l’è proprio legata al dito.

Da casa Carter-Knowles è presto giunto un comunicato ufficiale a commento dell’imbarazzante accaduto in cui si specifica: “Jay e Solange si sono presi ciascuno la propria parte di responsabilità per quello che è successo. Tutti e due hanno riconosciuto il loro ruolo in quella che è una faccenda privata diventata pubblica e si sono chiesti reciprocamente scusa. Come famiglia abbiamo voltato pagina. Che Solange fosse ubriaca e avesse avuto un comportamento sopra le righe per tutta la sera è semplicemente falso. Come tutte le famiglie anche la nostra ha dei problemi a volte, questo è tutto. Ci vogliamo tutti molto bene e siamo una famiglia. Ci siamo messi il litigio alle spalle e speriamo che tutti possano fare lo stesso”.

Giulia Ruggeri


Potrebbe interessarti anche